Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Sabato, 19 Agosto 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


31/01/2017

PARTE L'OPERAZIONE ROTTAMAZIONE CARTELLE ESATTORIALI PER I CITTADINI IN DIFFICOLTÀ  CON IL PAGAMENTO DEI TRIBUTI

Rottamazione dei debiti per chi non ha pagato tributi o multe. È questa la decisione presa dal Comune di Bollate (delibera di Consiglio comunale di ieri, 30 gennaio) che in questo modo potrà utilizzare la «definizione agevolata», ovvero il pagamento a rate e con esenzione dalle sanzioni, per le ingiunzioni di pagamento emesse dall’Amministrazione.


“È una decisione - dice l'Assessore al Bilancio e Tributi, Giuseppe de Ruvo - che abbiamo preso con convinzione e crediamo in questo modo di lanciare un segnale di attenzione ai cittadini che sono in difficoltà nell'assolvere l'obbligo tributario verso il Comune. Dobbiamo ritenere, che i cittadini che non hanno provveduto a pagare, pur avendo ricevuto una ingiunzione di pagamento, siano impossibilitati a mettersi in regola. L'obiettivo del provvedimento, dunque, è di dare una mano a chi è in difficoltà nel rispetto delle norme, riconfermando il patto di mutuo sostegno tra cittadini e Amministrazione Comunale”

Ecco le regole: 
A. Il Comune di Bollate applica la norma nazionale di agevolazione dei pagamenti arretrati per le ingiunzioni notificate entro 31 dicembre 2016, riferite agli anni dal 2000 al 2016, relative a tutti i tributi comunali e alle entrate patrimoniali (senza preclusioni): il pagamento riguarderà l'imposta pura, senza sanzioni;
B. Per le sanzioni relative al Codice della Strada, non si elimina la sanzione ma solo gli interessi;
C. I contribuenti inadempienti su più livelli (IMU, TARI, TASI, rette refezione) o più annualità, possono scegliere liberamente per quale tributo presentare domanda di definizione agevolata o per quale annualità. In base al regolamento, l’opportunità è utilizzabile anche per le società in house, quindi per canoni, pubblicità e COSAP in carico a GAIA Servizi.

Domande e tempi del pagamento a rate: 
Le domande, usando il modello disponibile sul sito internet del Comune di Bollate, vanno presentate entro il 2 maggio 2017. Il Comune, poi, ha tempo 30 giorni per accogliere o respingere la richiesta; in caso di accoglimento, il Comune entro il 30 giugno 2017 invia il piano rateale. 

Le rate previste nel regolamento sono massimo quattro. Il pagamento in unica rata va effettuato entro l’1 luglio 2017; le due rate di pari importo (50%+50%) vanno pagate l’1 luglio 2017 e l’1 aprile 2018; le tre rate di pari importo (33,33% x 3), l’1 luglio e l’1 novembre2017, e l’1 aprile 2018; le quattro rate di pari importo (25% x 4): l’1 luglio e l’1 novembre2017, l’1 aprile e l’1 novembre 2018. 

Anche le persone con piani rateali già in essere, potranno fare domanda. In questi casi, le quote già pagate non saranno rimborsate, mentre per le rate future sarà possibile escludere la sanzione. Una volta effettuata la domanda, vengono sospesi i precedenti pagamenti concordati fino alla prima scadenza (1 luglio 2017). In caso di mancato pagamento dell'unica rata dovuta o di una delle successive, i pagamenti effettuati valgono come acconti.

 

 



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto