Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Giovedì, 27 Aprile 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


05/09/2016

AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I CITTADINI IN DIFFICOLTà GRAZIE AL BARATTO AMMINISTRATIVO, SECONDA EDIZIONE

Il Comune di Bollate ha pubblicato il secondo Avviso pubblico per la presentazione delle domande da parte di cittadini che si trovano in condizioni di morosità incolpevole (esclusivamente per il mancato pagamento delle rette scolastiche)  e desiderano accedere al “Baratto amministrativo” per estinguere i debiti arretrati con il Comune, prestando un’attività lavorativa temporanea a favore della collettività. Gli interessati hanno tempo fino al 30 settembre per presentare domanda.


“In questo periodo complesso, anche dal punto di vista normativo, il Comune di Bollate attiva, per la seconda volta, il Baratto amministrativo, una modalità di collaborazione con i cittadini – ha commentato l'Assessore al Bilancio Giuseppe de Ruvo – capace di coniugare la solidarietà con l’equità. Il rispetto delle regole nel pagamento dei tributi è fondamentale, per consentire al Comune  di erogare i servizi ai cittadini. Il Baratto amministrativo è un’opportunità importante per chi si trova in reale difficoltà economica. Un ringraziamento particolare è da rivolgere alla responsabile Servizio Tributi del Comune ed ai funzionari di Gaia Servizi, perchè grazie alla loro tenacia e collaborazione siamo riusciti ad avviare questa importante opportunità per i nostri cittadini".

Il secondo avviso pubblico – integrato dalle interpretazioni della recente sentenza della Corte dei Conti, sezione Controllo della Regione Lombardia n. 172 del 24 giugno 2016 - che ammette la possibilità di lavoro sostitutivo per mancato pagamento di entrate extra-tributarie, quali le rette scolastiche e i canoni ERP, è destinato ai cittadini di Bollate che si trovano in difficoltà nel pagamento della TARI per il 2016 o  in condizione di morosità incolpevole verso l’Amministrazione. La scadenza per presentare domanda è prevista per il 30 settembre 2016.

Ecco gli ambiti cui è possibile aderire:


A) Agevolazioni TARI 50% per l'anno 2016 (massimo euro 500,00 per nucleo familiare e 5000 euro per associazione

 

1) lavori di riqualificazione elaborati dal Comune: è possibile presentare domanda di adesione a singoli progetti comunali da parte di cittadini residenti, in forma singola od associata, per lavori di piccola manutenzione.

 

2) specifici progetti di riqualificazione del territorio: è possibile presentare da parte di cittadini residenti, sia in forma singola che associata, propri specifici progetti di lavori di sistemazione del territorio comunale, dei quali verrà valutata la fattibilità e sostenibilità tecnico-finanziaria.

B) Recupero rette refezione scolastica anni 2013/2014 per morosità incolpevole (massimo 500 euro per annualità)

 

1) lavori di riqualificazione del territorio comunale per soggetti in “condizione di morosità incolpevole” per mancato pagamento di rette della refezione scolastica negli anni 2013-2014: è possibile presentare domanda di adesione a lavori di manutenzione del patrimonio comunale da parte di cittadini residenti che si trovino in condizioni di morosità incolpevole (vedi elenco fattispecie dettagliato nel bando): il valore massimo previsto per nucleo familiare è pari a euro 500,00 per annualità arretrata.

I requisiti di base richiesti sono la residenza nel Comune di Bollate, la cittadinanza europea o, per i cittadini stranieri, il possesso di permesso di soggiorno valido, avere almeno 18 anni, un Isee non superiore a 14mila euro e l’essere in condizioni psico-fisiche adeguate per poter svolgere l’attività oggetto del baratto.

Per ciascuna ora di lavoro prestata – sotto controllo di tutors comunali – verrà riconosciuto un valore di euro 10,00 (dieci). Al termine delle prestazioni effettuate, se si avrà una rendicontazione positiva, si riconoscerà un'agevolazione pari al massimo al 50% della TARI 2016 dovuta per ogni singolo nucleo familiare (massima agevolazione riconosciuta euro 500,00 per famiglia) e massimo euro 5.000,00 per adesione di associazione (sempre agevolazione TARI 2016). Per i soggetti in condizioni di morosità incolpevole unicamente per la fattispecie delle rette scolastiche, si riconoscerà un limite di euro 500,00 per ogni annualità (annualità in considerazione 2013 e 2014).


Tutte le informazioni e la documentazione sul sito del Comune, cliccando qui

 

 

 

 



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto