Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Martedì, 17 Ottobre 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


22/06/2016

GIUNTA VASSALLO, IL PUNTO DOPO I PRIMI 12 MESI DI AMMINISTRAZIONE

Un anno di amministrazione a Bollate. Di questo ha parlato il Sindaco Francesco Vassallo nella conferenza stampa di lunedì 21 giugno finalizzata a fare il punto sui primi 12 mesi di governo idella città. Ecco i tanti temi affrontati.


Tanti temi, a partire dalle difficoltà incontrate nel gestire alcune situazioni ereditate dalla precedente Amministrazione, come ZTL, Urban centre e Bilancio. Ma anche una scaletta ben precisa di attività che, per i primi due anni, rapresenteranno la semina e nel 2017 la fioritura di tutti gli interventi che questa Ammistrazione sta mettendo in campo. 

"Non nego che l'anno trascorso sia stato complesso - ha detto il Sindaco Francesco Vassallo - ma anche molto affascinante. Abbiamo gettato le basi per la soluzione di alcuni problemi e le fondamenta per lo sviluppo di nuovi progetti. Pensavo di fare di più, non lo nego, ma questo deve essere di stimolo per migliorare e impegnarci maggiormente in futuro, per conseguire i risultati promessi nel nostro programma elettorale e i nuovi che si prospettano sul campo. Il 2015 è stato un anno di bassa cucina, utile a preparare l'alta cucina che potremo assaggiare nel 2017". 

Ma vediamo, uno ad uno, i temi toccati dal Primo cittadino: 

BILANCIO
. primo compito affrontato da questa Amministrazione che, appena arrivata, ha dovuto far quadrare in soli 20 giorni i conti mal messi lasciati dal precedente governo della città. Le alternative erano due: tagliare i servizi o aumentare le tasse. E’ stata scelta la seconda via, ben sapendo che i cittadini avrebbero contestato. Un anno dopo, però, i conti comunali sono a posto e si può dire che, uno degli obiettivi a medio termine, sarà la riduzione complessiva delle tasse.

URBAN CENTRE: l'Amministrazione Vassallo si è trovata a gestire un'opera che non ha voluto e che ha dovuto portare a termine. La burocrazia ha allungato i tempi ma il completamento procede. Ad oggi manca la sistemazione degli arredi interni e della piazza. L'Urban centre verrà inaugurato per l’autunno 2016. Poi ci sarà la manifestazione di interesse per la gestione.

ZONA A TRAFFICO LIMITATO: un altro progetto ereditato che rappresenta l'impengo più gravoso che la Giunta Vassallo si è trovata a dover prendere in mano e far partire, anche se nulla era pronto dal punto di vista organizzativo. Sciolti alcuni nodi buroscrtici, è stato necessario attivare un ufficio dedicato con spazi e personale. Oggi i problemi non sono finiti, ce ne sono e ce ne saranno fino a ottobre, però stiamo operando con il fine di alleviare il più possibile l'impatto sui cittadini. Per il futuro decideranno i cittadini stessi, che saranno chiamati a votare il proseguimento o meno dell’esperienza ZTL, con il referendum di ottobre.

SOCIETA' PARTECIPATE: Ci si è subito occupati della riorganizzazione e oggi Gaia Servizi e Gaia Sus sono diventate un'unica società, con notevole risparmio di risorse. Ora l'Amministrazione punta al rilancio, anche grazie ad accordi che si stanno prendendo con alcune Amministrazioni vicine. 

PROBLEMI DEI CITTADINI. CASA E LAVORO: è un ambito di grande difficoltà per tutti i Comuni. Le Amministrazioni non possono fare molto direttamente, ma indirettamente possono puntare su politiche sociali. La Giunta Vassallo ha sempre avuto fermo questo intento: non toccare le risorse per i servizi a favore delle fasce più deboli della popolazione. Si sta anche cercando di accelerare su alcuni progetti come la riqualificazione urbanistica (aree Timavo, Bellini e Cerutti, Riquanlificazione aree dismesse, Variante 2 di Ospiate, Centro commerciale di Cascina del Sole)
soprattutto per avere risorse e oppprtunità per la città: nuove case a prezzi calmierati, nuovi posti di lavoro, nuove risorse economiche da investire a vantaggio della collettività. 

OSPEDALE: è stato un anno difficile, con tanti cambi di progetti, ma ora la situazione sembra andare nella direzione di un rilancio delle attività socio sanitarie sul territorio. I risultati positivi sono il frutto di un'ottima collaborazione tra cittadini, politica e istituzioni.

CASE ALER. anche qui un percorso travagliato che poco dipende dal Comune di Bollate che può solo giocare un ruolo di "spina nel fianco" di Regione e Aler. Questo ruolo è stato giocato e alcune risorse sono arrivate. Si spera a breve di vedere i primi risultati concreti, dopo anni di attesa. 

Dopo l'intervento del Sindaco Vassallo, la parola è passata agli assessori Giuseppe de Ruvo (Bilancio e Partecipate), Marco Marchesini (Sicurezza e Attività commerciali) e Lucia Rocca (Partecipazione), che hanno fatto un breve cenno ad alcuni loro progetti: riorganizzazione della Polizia locale, Corso di Protezione civile, Bilancio e impegno sociale, Ztl e, per il futuro, il Bilancio partecipato. 

Presenti anche i Consiglieri comunali del PD Raffaele Loisi e Riccardo Braga che hanno parlato delle difficoltà affrontate in questo primo anno. Difficoltà ovviate dal confronto continuo con il Sindaco e gli Assessori.

 

 

 



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto