Versione ad alta leggibilitÓ
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Mercoledý, 20 Settembre 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


27/04/2016

ZTL, IL MINISTERO CHIARISCE LE RESPONSABILITà  POLITICHE E TECNICHE DEL PROGETTO

In seguito alle polemiche apparse sui giornali nei giorni scorsi, e al fine di chiarire in modo inequivocabile le tante inesattezze circolate, attribuendo in modo definitivo le responsabilità politiche e tecniche in tema di ZTL, l'Amministrazione comunale ha chiesto e ottenuto spiegazioni ulteriori dal Ministero delle Infrastrutture, competente dell'approvazione del progetto ZTL. Leggi tutto nella notizia interna.


Di seguito si riporta la richiesta inoltrata lo scorso 20 aprile dall'assessore Lucia Rocca del Comune di Bollate, che sta seguendo le procedure del progetto ZTL, e la risposta del Ministero (per riservatezza sono stati omessi i nomi) che chiarisce la situazione al di là di ogni dubbio.

Richiesta del 20 aprile. L'assessore Rocca pone i seguenti quesiti: 

"Premesso che:

     *  il Comune di Bollate è stato autorizzato da codesto Ministero all’installazione e all’esercizio di quindici impianti per la rilevazione degli accessi di veicoli alla zona a traffico limitato (vs.rif.prot.n. 4685 del 3/10/2014);

     *  i lavori di installazione sono terminati e il sistema è prossimo all’avvio della fase di pre-esercizio, come da voi prescritto.

Vorremmo, con la presente, che fosse specificato se l'estensione a tutti i cittadini di Bollate dell'esenzione al passaggio nel perimetro della ZTL sia o meno pregiudizievole rispetto alla autorizzazione da voi rilasciata, in quanto da ritenersi in contrasto con la vigente normativa ovvero con i criteri generali cui un dispositivo di ZTL deve attenersi.

In parole semplici, in caso di decisione dell’Amministrazione comunale di esentare sempre i residenti del Comune (compresi, quindi, coloro che abitano all’esterno della ZTL) il vostro ufficio avrebbe titolo per revocare l'autorizzazione.

Questa domanda è posta in quanto alcuni cittadini sostengono che se l’Amministrazione comunale volesse concedere l’esenzione a tutti i propri residenti, senza distinzione tra chi risiede nel perimetro ZTL o fuori da quest’ultimo, tale azione sarebbe permessa in quanto nessuna norma la vieta." 

Risposta del Ministero pervenuta il 26 aprile scorso

«Con riferimento a quanto richiesto con email del 20 aprile 2016, si comunica che l’eventuale ipotesi di estendere a tutti i cittadini del Comune la possibilità di accedere alla ZTL non è attuabile e comporterebbe la revoca dell’autorizzazione al controllo elettronico degli accessi da parte di questo Ufficio.

Ai sensi del DPR n.250/1999, art.1, comma 4, il Ministero ha la facoltà di verificare la sussistenza dei requisiti richiesti per l’autorizzazione e di disporre, se del caso, con provvedimento motivato, la cessazione dell’esercizio degli impianti.

L'stensione dei permessi ai residenti esterni alla ZTL ?una delle motivazioni per le quali questi ufficio può decidere di revocare l?utorizzazione richiesta. Infatti, come già scritto nelle comunicazioni precedenti, il Consiglio di Stato si è espresso su un'analoga vicenda in un ricorso straordinario dichiarando l'illegittimità del provvedimento del Comune in questione poiché concedendo esenzioni e/o agevolazioni anche ai residenti nelle aree limitrofe a quella regolata da ZTL il Comune ha in qualche modo fatto scadere la qualità degli stessi obiettivi che sono stati posti alla base della limitazione.

Lo stesso Codice della Strada, nel comma 11 dell’art.7, prevede la possibilità nelle zone a traffico limitato di riservare superfici o spazi di sosta per veicoli privati dei SOLI residenti nella zona, presupponendo quindi che gli stessi siano gli unici a cui venga garantito l’accesso.

Anche la Direttiva n.3186 del 21 luglio 1997 dell’Ispettorato generale per la circolazione e sicurezza stradale "Direttiva per l'individuazione dei comuni che possono subordinare l'ingresso o la circolazione dei veicoli a motore, all'interno delle zone a traffico limitato, al pagamento di una somma, nonché per le modalità di riscossione della tariffa e per le categorie dei veicoli a motore esentati" prevede tra le categorie esentate o agevolate i soli residenti e domiciliati nella ZTL.

Infine, si ricorda che, in fase di rilascio dell’autorizzazione, nel 2014, si era già evidenziata la problematica dei residenti a codesto Comune e, solo dopo la successiva rettifica della Delibera GC n.75 dell’8/7/2014, con la quale il Comune dava il permesso ad accedere ai soli residenti interni alla ZTL, si è proceduto al rilascio dell’autorizzazione al controllo elettronico degli accessi.»

 

 



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto