Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Mercoledì, 18 Ottobre 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


03/08/2015

IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA IL BILANCIO PREVENTIVO 2015

Bilancio preventivo 2015 approvato dal Consiglio comunale nel corso della seduta di mercoledì 29 luglio. Una priorità per la nuova Amministrazione, vista l'importanza dell'approvazione del documento ai fini della corretta gestione amministrativa dell'Ente.


Ecco il commento del sindaco francesco vassallo che vuole fornire “qualche dato "incontrovertibile" sulla recente approvazione del Bilancio di Previsione 2015”.

“Il centrodestra e la Lega Nord bollatese, che hanno governato insieme negli ultimi 5 anni, vorrebbero far credere ai cittadini che "lo sbilancio tra entrate ed uscite" di 2,5 milioni che la mia amministrazione ha trovato appena eletta, è colpa SOLO del governo Renzi che taglia continuamente risorse ai Comuni. Addirittura il capogruppo della Lega (e ex assessore nella giunta Lorusso) ha affermato in consiglio comunale che nei cinque anni di governo hanno tagliato tutto ciò che era possibile tagliare e che oramai, il fondo del barile è stato raschiato.
SiAmo certi che sia vera questa affermazione?
Ora vi descrivo quale aree di intervento era possibile "raschiare ulteriormente" per trovare ulteriori risorse per il bilancio comunale, che io e gli altri assessori abbiamo individuato in 20 giorni di governo, il tempo massimo a nostra disposizione per approvare il documento economico finanaziario dell'Ente. 

In 5 anni di governo Lega-Centro destra sono stati spesi 1,3 milioni di euro in incarichi e consulenze. Alcune di queste consulenze erano necessarie, altre potevano essere, quantomeno, "contenute". Appena mi sono insediato nella carica di sindaco non ho optato per alcun "segretario/a" esterno/a all'ente ma ho confermato la precedente persona, scelta dal Sindaco Lorusso. Vorrei ricordare, invece, che nel quinquennio precedente, il segretario personale del Sindaco (oltre alla dipendente dell'ente da me confermata) è costato  206mila euro per 5 anni (era una figura esterna al comune, il cui incarico scadeva con la scadenza del mandato del Sindaco). Prima area di risparmio.

Nel corso della precedente legislatura, il dirigente dell'area Urbanistica, selezionato con incarico esterno, per 1 anno e 4 mesi di lavoro è costato alle casse dell'ente 125mila euro. Non sto affermando che non fosse necessario, ma che è stata prevista una somma troppo alta quando si poteva optare, certamente, per un profilo più low. Seconda area di risparmio.

Il progetto di riqualificazione della piazza Cadorna è costato all'ente quasi 100mila euro e giace in un cassetto. Terza area di risparmio.

A fronte di 5 pensionamenti di dipendenti comunali nel corso del 2015, non si provvederà ad alcuna assunzione: sarà spostato personale da alcuni servizi verso altri in sofferenza. Quarta area di risparmio.

Nel 2015 il presidente del Consiglio comunale procederà, insieme ai consiglieri, alla riscrittura del regolamento del Consiglio stesso per prevedere la possibilità di notificare le comunicazioni ai consiglieri comunali mediante PEC anziché tramite messi comunali; la documentazione cartacea sarà ridotta al minimo e sarà privilegiata quella elettronica; le registrazioni delle sedute di Consiglio saranno disponibili solo nel formato audio e non vi sarà più bisogno di procedere alla trascrizione dei verbali avendo a disposizione l'intero file audio. I flussi interni all'ente delle deliberazioni e delle determinazioni saranno spinti al massimo verso la completa digitalizzazione e abbandono del cartaceo. Operando in questo modo, oltre a rispettare sempre più l'ambiente mediante l'abbattimento dell'uso della carta ed evitare di contribuire ulteriormente all'inquinamento ambientale (i messi comunali, x le notifiche ai consiglieri comunali, si muovono in auto), avremo un significativo risparmio sulla spesa corrente stimabile in circa 30mila euro annui, tra costi diretti e indiretti. Quinta area di risparmio.

Alcuni servizi oggi gestiti direttamente dall'Ente, saranno ricollocati in ambito sovra-comunale, mediante la stipulazione di convenzioni con altri comuni limitrofi: la gestione della Polizia locale, del trasporto disabili, del pre e post scuola...in tal modo si attiveranno economie di scala e aumenterà la qualità dei servizi a favore dei cittadini.

Questa è solo una parte dl lavoro che io e gli assessori della mia giunta, con sacrificio e passione, abbiamo svolto in 30 giorni e altre proposte sono allo studio e saranno portate a conoscenza dei cittadini nelle prossime settimane. Alle parole, rispondiamo con i fatti e con i numeri!”

Francesco Vassallo
Sindaco di Bollate



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto