Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Sabato, 18 Novembre 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


13/03/2015

PAGAMENTI TARI, IL COMUNE FA IL PUNTO

 È risultato davvero provvidenziale l’invio ai cittadini degli avvisi, partiti una decina di giorni fa, per comunicare ai contribuenti di Bollate non allineati con i pagamenti delle imposte comunali, la possibilità di mettersi in regola. Molti i cittadini che si sono messi in regola e che non avevanop capito di dover pagare anche a dicembre.


Grazie alla strategia messa in atto dal Comune molti cittadini si stanno mettendo in regola con i pagamenti arretrati della Tari. In alcuni casi si tratta di bollatesi che non sono riusciti a rispettare la scadenza per questioni economiche, e che ora hanno concordato con il Comune un piano di rientro graduale. Ma la maggioranza dei cittadini non aveva proprio capito che la Tari si dovesse pagare anche a dicembre per coloro che avevano scelto l'opzione di dividere la quota in due rate.
 
Siamo molto soddisfatti – dice l’assessore al Bilancio Virgilio Pellizzari - sia dei risultati che stiamo ottenendo sul recupero delle imposte non allineate, sia della disponibilità che in questi giorni abbiamo riscontrato in chi si è rivolto al Comune su un tema così delicato. Nella maggior parte dei casi la gente, come tantissimi italiani, non ha capito i cambiamenti delle regole attuate dal Governo centrale in tema di imposte locali, effettuata con modalità e tempistiche inadeguate. I bollatesi che si sono rivolti agli uffici in questi giorni, hanno trovato tutte le spiegazioni e la disponibilità a concordare un rientro nei pagamenti del dovuto. Come promesso, senza prevedere nessuna sanzione”.
 
L’invio degli avvisi del Comune è arrivato, però, anche a qualche cittadino che aveva già saldato il dovuto nei giorni a ridosso della scadenza di dicembre. Di questi pagamenti il Comune non ha ancora ricevuto traccia, per via dei tempi dei trasferimenti statali, e per questo sono partite ugualmente le lettere di avviso. Al proposito Il Comune ricorda che chi avesse ricevuto l’avviso pur avendo già pagato, può recarsi in Comune con l’originale del pagamento per annullare la pratica di sollecito.



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto