Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Giovedì, 21 Settembre 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


27/02/2015

TARI, NIENTE PENALI PER I CITTADINI CHE SI ALLINEANO CON I PAGAMENTI

Un avviso per comunicare ai cittadini di Bollate non allineati con i pagamenti delle imposte comunali che possono mettersi in regola senza dover pagare le sanzioni che, in alcuni casi, potrebbero incidere anche per più del 40% di quanto dovuto. Partiranno nei prossimi giorni dagli uffici comunali.


Mettersi in regola senza dover pagare le sanzioni che, in alcuni casi, potrebbero incidere anche per più del 40% di quanto dovuto. E’ questo il contenuto delle lettere che partiranno nei prossimi giorni dagli uffici, finalizzate a recuperare la morosità che, come ogni anno, si verifica al momento del pagamento delle tasse comunali.
 
«Non si tratta di un’operazione straordinaria – spiega Virgilio Pellizzari, assessore al Bilancio, anche per ridimensionare le voci scorrette che circolano in questi giorni – ma di un’operazione usuale, che si compie ogni anno in quanto prevista per Legge. E’ una questione di equità, ossia di pari trattamento di tutti i cittadini e di uguaglianza tra chi paga le tasse e chi deve ancora pagarle. Nulla di straordinario, quindi, anche se è certamente vero che quest’anno abbiamo registrato un maggior numero di mancati pagamenti legati sicuramente alla crisi in corso ma anche alla riorganizzazione del Governo in tema di imposte locali, effettuata con modalità e tempistiche inadeguate».
 
Tali lettere certamente contribuiranno a far si che coloro che, per dimenticanza o per nuove modalità, non hanno compreso le nuove disposizioni, si rimettano in regola. «E’ un problema che hanno avuto gran parte delle amministrazioni – prosegue Pellizzari - e che il Comune di Bollate sta gestendo in modo assolutamente ordinario, ma con determinazione».
 
L’Amministrazione smentisce, pertanto, le voci infondate in merito a problemi relativi al rispetto del Patto di stabilità, come confermano anche gli atti ufficiali. Il Comune infatti ha inviato, in data 31 gennaio 2015, la comunicazione alla Ragioneria Generale dello Stato in merito al rispetto del Patto di stabilità da parte dell’Ente, secondo quanto previsto dalla Legge.
 
Come già comunicato in sede di approvazione del Bilancio, inoltre, il documento finanziario del Comune di Bollate ha previsto, come ogni anno, un Fondo svalutazione crediti a garanzia dei mancati pagamenti; tale Fondo consentirà di gestire con tranquillità la criticità legata ai mancati pagamenti ad oggi registrati.
 
 
 



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto