Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Venerdì, 22 Settembre 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


23/12/2014

LA NUOVA RHO-MONZA NON È SOLO DISAGI MA ANCHE PISTE CICLABILI

È stato redatto il progetto definitivo del collegamento ciclabile tra l'Ospedale di Bollate e il confine con Novate. L'approvazione del progetto consente di avviare il cantiere nel 2015, per un'opera che sarà interamente pagata dalla concessionaria Autostradale per l’Italia. 


L'intervento parte dal tratto di via Piave tra l'Ospedale e l'incrocio di via Varalli. Sarà il “biglietto da visita” per l'ingresso a Bollate, con la completa trasformazione della via attraverso la ridefinizione dei marciapiedi e dei parcheggi, l'inserimento di due piste ciclabili (una in ingresso ed una in uscita a bordo dei due marciapiedi), la formazione di una sola carreggiata con una corsia per senso di marcia, la nuova illuminazione pubblica, con eliminazione dello spartitraffico centrale.

In via Varalli, inoltre, sarà rifatto completamente il marciapiede adiacente all'ITC, allargato in modo da impedire di fatto la fermata (vietata) dei veicoli in attesa nelle ore di uscita dall'ITC e altre situazioni di fermata vietata.
Il percorso si concluderà con un tratto adiacente la ferrovia e la recinzione dell'ITC, per superare, una volta completata la Rho-Monza, il sottopasso e raggiungere via Di Vittorio a Novate, e sfruttare lo stesso nuovo sottopasso per consentire alle biciclette di raggiungere Via 4 Novembre e Via Nenni.

"Siamo soddisfatti – spiega carlo Vaghi, assessore alla Viabilità del Comune di Bollate - che almeno in questo caso Autostrade contribuisca a ripagare i disagi subìti dai cittadini per i cantieri della Rho-Monza, dando la possibilità di rinnovare completamente due delle vie più trafficate e interessate dal cantiere. L'occasione è unica e ringrazio per questo motivo i tecnici comunali che si sono subito messi all'opera per progettare l'intervento. Non sarà una semplice "pista ciclabile", ma qualcosa di più completo, che cambierà il volto di via Piave, integrandola nella città e rendendola più sicura.”.

“Mi spiace – prosegue Vaghi - che a questo progetto non partecipi Novate, che ha ritenuto fare una convenzione separata con Autostrade, peraltro non ancora approvata. Temo che il tratto del sistema ciclabile di collegamento sarà pronto prima nel nostro Comune che a Novate. Peccato, ma noi svolgiamo la parte che ci compete per realizzare un'opera che non costerà un euro al cittadino bollatese".

Un po’ di storia
La Conferenza di Servizi sul Lotto 3 del 30/09/2013 ha approvato lo stanziamento di un contributo, a carico di Autostrade, per la realizzazione della ZTL, riconosciuta come opera necessaria per arginare il traffico di attraversamento a Bollate. La stessa Conferenza ha approvato un contributo per realizzare un sistema di collegamento ciclabile tra l'Ospedale di Bollate e Novate, del valore di 800.000 euro sempre a carico di Autostrade per l'Italia.

La Convenzione per l'erogazione di entrambi i contributi è stata approvata dalla Giunta lo scorso 26 novembre, in tempo per impegnare una parte del contributo ZTL per l’emergenza dell'asfaltatura di via Vittorio Veneto. Questo in attesa dell’arrivo dei rimborsi per i danni provocati dalla rottura dell'argine dello Scolmatore.

 


 

File Allegati:

 
Apri il Documento via Piave (439,12 KB)
Apri il Documento via Varalli (364,71 KB)
Apri il Documento tratto sterrato (1116,14 KB)


Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto