Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Mercoledì, 18 Ottobre 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


21/10/2014

VASCHE DI SENAGO: NUOVO APPELLO DEL COMUNE ASSENTE AI TAVOLI

Vasche di laminazione di Senago? L’Amministrazione comunale non ci sta alle decisioni prese senza condivisione su un tema così importante come la realizzazione delle vasche di laminazione. Ma malgrado i solleciti (una lettera al presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni e al Presidente del Consiglio Matteo Renzi è stata inviata nel mese di agosto), le autorità competenti sembrano non voler sentire gli appelli del territorio coinvolto.


 
È dei giorni scorsi la "scoperta" di una nuova riunione “Per presentare il Piano completo dell’opera e il cronoprogramma dei singoli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico e del sistema di depurazione delle acque” convocata per il 20 ottobre a Milano che ha visto la presenza di Regione Lombardia, della Struttura di Missione contro il rischio idrogeologico e per lo sviluppo delle infrastrutture idriche di Palazzo Chigi, di AIPO e dell’Autorità di bacino del Fiume Po. L’invito è arrivato a un elenco infinito di deputati e senatori, al Comune di Milano, all’ATO e ad alcune province lombarde, ma non a tutti i Comuni interessati.
 
“Abbiamo saputo solo per caso dell’incontro – spiega Piergiorgio Valentini, assessore all’Ambiente del Comune dei Bollate – anche se nella comunicazione si dice che “Sono invitati tutti i Sindaci dei Comuni dell’asta del fiume Seveso e i parlamentari della Lombardia” pensavamo davvero che dopo il richiamo fatto a Regione Lombardia e la risposta di Maroni in cui si parlava di un percorso partecipato che avrebbe visto coinvolti anche i Comuni interessati, avessimo risolto il problema e potuto far sentire la nostra voce. E invece no! Solo che ora si avvicina sempre di più la realizzazione dell’opera e il nostro Comune continua a non far parte del gruppo di lavoro”.
 
“Su Bollate – prosegue Valentini - graverà inevitabilmente il peso ambientale della realizzazione delle vasche di Senago. Tale scelta non può quindi prescindere anche dal parere della nostra Amministrazione, sia per la vicinanza territoriale sia per le ricadute inevitabili che avremo. Bollate deve, di diritto, sedere al tavolo delle trattative. Ribadiamo ancora una volta la nostra richiesta di essere invitati a partecipare al tavolo di lavoro”.
 
Durante l’incontro, cui il Comune di Bollate ha partecipato pur non essendo stato invitato, sono stati presentati il progetto “pilota” di risanamento del Seveso che prevede opere di miglioramento della qualità delle acque e opere per la messa in sicurezza, il cronoprogramma che prevede l’inizio lavori a partire dal 2015, è stata affrontata la questione dei finanziamenti, in parte stanziati e in parte da reperire. Tema centrale della presentazione, le vasche di Senago che saranno la prima opera a essere realizzata. 
 
 
 
 
 



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto