Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Domenica, 30 Aprile 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


07/10/2014

IL MINISTERO HA DETTO SI ALLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO (ZTL)

Il progetto esecutivo della ZTL, approvato con Delibera di Giunta Comunale n.69 del 25/06/2014, ha ottenuto l'approvazione del Ministero delle Infrastrutture il 3 ottobre scorso. Dopo l'approvazione ministeriale, mancano ora pochi passi per l'apertura della Zona a traffico limitato.


Approvato dal Ministero il progetto, mancano ora pochi passi per l'apertura della ZTL a Bollate, tra i quali l'allacciamento alla rete elettrica dei varchi con telecamere e la loro installazione.

La ZTL sarà avviata con un'Ordinanza, in cui saranno perfezionati tutti gli aspetti inerenti le deroghe, gli orari in cui la ZTL sarà attiva (dalle 7 alle 9 e dalle 17 alle 19, i giorni feriali, salvo sospensioni dettate da situazioni di emergenza), e il rilascio dei permessi. Tutti i residenti del Comune di Bollate saranno autorizzati al transito attraverso i varchi ZTL. Sul sito comunale saranno presto disponibili le procedure per la richiesta di permesso ZTL per tutte le categorie di veicoli oggetto di deroga.


L'obiettivo dell'Amministrazione è fare in modo che per tutti i residenti non si preveda il rilascio di “pass”, ma venga formata una “whitelist”, con l’immissione automatica di tutte le targhe dei residenti disponibili nel database del PRA, e l’immissione di tutte le targhe autorizzate su richiesta degli interessati. Ovviamente in tutti i casi l’immissione della targa nella whitelist sarà assolutamente gratuita.


Si ricorda che l'accesso alla ZTL sarà GRATUITO per tutti i veicoli autorizzati.


"Si tratta di un successo su tutti i fronti per una sfida molto difficile – spiega Carlo Vaghi, assessore alla Mobilità - come quella di convincere il Ministero ad approvare una delle ZTL più grandi d'Italia per un Comune non capoluogo. Con la collaborazione di ottimi funzionari e di professionisti di levatura europea, abbiamo convinto il Ministero sulla bontà e la necessità per Bollate di difendersi dal traffico di attraversamento, che specialmente oggi attanaglia la città con numeri spaventosi (circa 5000 auto al giorno). Grazie alla ZTL, Bollate cesserà di essere la scorciatoia del'hinterland”. 


“La stampa in estate ha dato ampio risalto alla 'levata di scudi' contro la ZTL da parte dei Comuni limitrofi – prosegue Vaghi. In realtà, la richiesta di sospensione dell'autorizzazione è stata avanzata al Ministero solo dal Comune di Senago e non ha avuto seguito. Il Comune di Bollate ha infatti risposto alle osservazioni ricordando come tutte le strade sovracomunali - che attraversano Bollate - non vengono interrotte durante i cantieri per opere Expo. Anche secondo il Ministero, la richiesta di sospensione della ZTL 'fino alla conclusione dell'Expo' è quindi motivata dalla volontà da parte dei Comuni limitrofi di utilizzare le strade di Bollate come "itinerario alternativo" ad arterie quali la Varesina o la Rho-Monza”. 


“Temo che in realtà la 'levata di scudi' sia stata dettata da motivi prettamente politici, e non ha sortito gli effetti che qualcuno, dal territorio al Parlamento, sperava... È invece in corso - bilateralmente, e senza richiesta di intervento al Ministero - un dialogo con alcuni Comuni limitrofi per estendere la deroga ai pendolari non residenti diretti alla stazione di Bollate Centro. Per i sindaci dei Comuni confinanti la porta del dialogo sarà sempre aperta, per chi vorrà utilizzarla in modo trasparente e senza richieste di intervenire indirizzate 'ai fratelli maggiori".


Per saperne di più, clicca qui

 



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto