Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Mercoledì, 18 Ottobre 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


18/11/2013

ASTA PUBBLICA PER GLI IMMOBILI DI GAIA SUS

comunicato stampa

Due appartamenti, due terrazzi, tre cantine e un’autorimessa. Sono gli immobili di proprietà di Gaia Sus, meglio noti come “lascito Galimberti”, situati in via Pascoli 41 a Bollate che l’Amministrazione comunale ha deciso di mettere in vendita.


Il prezzo a base d’asta della vendita a corpo è di 351 mila euro. L’asta pubblica si svolgerà il 10 dicembre 2013, a partire dalle ore 10, presso la sede di Gaia Sus via Stelvio 38, Bollate, e avrà luogo con il sistema del massimo rialzo sul prezzo d’asta, mediante offerte segrete che dovranno pervenire entro il 9 dicembre 2013 alle ore 12. 

 
All’asta possono partecipare sia le persone fisiche che le società, sono ammesse anche offerte congiunte da parte di due o più soggetti. Tutte le informazioni e la modulistica sono scaricabili dal sito di Gaia Sus (
www.asfbollate.it/default.asp) nella sezione “Gara d’appalto lascito Galimberti”. 

 
« Con questa operazione andiamo a concludere una vicenda ormai decennale – spiega l’assessore al Patrimonio Carlo Vaghi. Il Comune, cosa peraltro graditissima, aveva acquisito un lascito testamentario, col vincolo di destinare l’immobile o i proventi a opere per gli anziani in città. L’immobile è transitato nei patrimoni dell’Azienda Speciale Servizi Anziani e infine è stato ceduto a Gaia SUS nel 2010. La collaborazione tra il Comune e Gaia SUS ha permesso di arrivare all’atto che consentirà finalmente l’impiego del lascito così come nella volontà di chi l’ha lasciato. Ringraziamo l’azienda per aver seguito il percorso complicatissimo per arrivare al bando, con un iter che è passato anche attraverso la sistemazione degli aspetti urbanistici e catastali dell’immobile ».

 
« Con questa operazione, effettuata nel pieno rispetto delle volontà del benefattore, pensiamo di fare del bene alla città – conclude Vaghi - reimpiegando i proventi nella Casa per Anziani ‘Giovanni Paolo II’, recuperando una palazzina abbandonata da anni, trasformandola e costruendo nuove case per i cittadini. Confidiamo che l’asta dell’immobile di Via Pascoli sia un’ottima opportunità per cittadini e per gli operatori immobiliari ».
 
 
 
 

comunicato stampa



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto