Versione ad alta leggibilitÓ
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Martedý, 21 Novembre 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


12/07/2013

SECONDO APPUNTAMENTO PER I GENITORI PAP└ E I DETENUTI, CHE STANNO IMBIANCANDO LE CLASSI DELLA SCUOLA PRIMARIA ROSMINI

comunicato stampa

Tornano in campo con pennelli e vernici i Genitori dei giovani studenti della scuola primaria Rosmini e un gruppo di detenuti del carcere di Bollate per proseguire i lavori di imbiancatura delle classi dell'istituto di via Diaz.


Il secondo appuntamento e per sabato 13 luglio dalle ore 8,30 alle 15,30 in via Diaz 44. L'iniziativa e' stata resa possibile grazie a una rete sinergica messa in piedi dal settore Servizi sociali e Lavori Pubblici del Comune e dall’Istituto Comprensivo Rosmini, che ha visto coinvolto il carcere di Bollate, i genitori della Scuola Primaria Rosmini e la società di servizi Gaia (partecipata del Comune) che, grazie ad una sponsorizzazione di privati, ha ottenuto a un prezzo favorevole il materiale necessario all'imbiancatura.
L'estate è tempo di lavori per la sistemazione degli edifici scolastici – dichiara il sindaco di Bollate Stefania Lorusso. Ma i tempi che corrono, la spending review, il patto di stabilità, ci impediscono di avviare tanti lavori necessari sul nostro territorio. La soluzione, sempre più spesso, deve essere trovata mettendo insieme creatività, sinergia, disponibilità. Per questo abbiamo pensato a una rete socialmente utile, pensata per dare un'aria nuova alla nostra scuola e un ambiente più pulito e accogliente ai ragazzini che a settembre si ripresenteranno per il nuovo anno scolastico”.
Far lavorare i genitori degli studenti e i detenuti del carcere è un'iniziativa utile sia dal punto di vista pragmatico che educativo – afferma l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Bollate, Marinella Mastrosanti. Ci consente di risistemare il patrimonio pubblico ma anche di contribuire a far cadere barriere che troppo spesso eleviamo di fronte a chi, nella vita, ha fatto degli errori. Un'iniziativa bella e utile che speriamo lasci un forte impronta educativa anche per cittadini. Per i detenuti, invece, come loro stessi hanno dichiarato, è un'occasione per dare un contributo al risanamento della società che hanno ferito con le loro azioni passate”.



L'iniziativa è stata seguita anche da Rai tre. Per vedere il servizio di sabato 6 luglio clicca qui.

comunicato stampa



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto