Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Martedì, 17 Ottobre 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


08/07/2013

IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA IL BILANCIO. AL VIA I LAVORI TANTO ATTESI NELLE SCUOLE

comunicato stampa

I lavori estivi di ristrutturazione delle scuole di Bollate sono salvi! Grazie all’approvazione del Bilancio preventivo 2013, avvenuta nel corso della seduta di Consiglio comunale che si è svolta il 4 luglio 2013.


Una votazione lampo, alla presenza della maggioranza di Governo che, compatta, è intervenuta proprio con l’obiettivo prioritario di rendere possibile il via libera all’attività di riqualificazione degli edifici scolastici cittadini e a tanti altri interventi previsti ma condizionati dall’approvazione del documento di programmazione finanziaria.
La legge ci avrebbe consentito la discussione anche a settembre – ha spiegato il Sindaco Stefania Lorusso. Questo slittamento, però, avrebbe bloccato l’apertura dei cantieri per la ristrutturazione delle scuole, creando ovviamente problemi agli studenti che, all’apertura del nuovo anno scolastico, avrebbero trovato classi meno ordinate e soprattutto meno sicure. Invece abbiamo votato compatti. Un bel risultato di cui ringrazio tutti i partiti di maggioranza che hanno assicurato, anche con qualche sacrificio personale, lo svolgimento dei lavori. Di fronte a un’opposizione, invece, assente in aula e completamente sorda al bene della città”.
Il Documento preventivo 2013 approvato è un documento sobrio, come richiesto dai tempi che corrono, e in linea con gli anni passati. Non prevede nuovi oneri, nessuna plusvalenza, nessun nuovo mutuo. Per effetto della spending review, prevede tagli dello Stato per 3,6 milioni rispetto al 2010 e 1,1 milioni di euro in meno rispetto al 2012. Un vero massacro per le casse comunali, a fronte del quale, però, l’Amministrazione ha confermato, per qualità e quantità, i servizi ai cittadini (in particolare per i minori) e lasciato inalterata la pressione fiscale.
Questo – spiega il Sindacoè stato possibile grazie al contenimento delle spese improduttive e ottimizzando l’impiego delle risorse. Inoltre, abbiamo aumentato i controlli fiscali, recuperando risorse da chi non ha versato regolarmente le tasse”.
L’Amministrazione, inoltre, non ha contratto nuovi mutui, riuscendo a ridurre lo stock del debito residuo di ben 11 milioni di euro (da 42 a 31,5 milioni di euro, dal 2009 ad oggi).
Questo significa – conclude il Sindaco Lorussoche gli investimenti di questa Amministrazione vengono fatti con soldi realmente disponibili. Insomma, con meno risorse finanziarie che in passato, stiamo pagando i debiti che ci siamo trovati e non ci stiamo indebitando ulteriormente. Riuscendo comunque a garantire i servizi alla città”. 


I lavori del Consiglio sono proseguiti con esito positivo anche su tutti gli altri punti all’ordine del giorno. Tra cui, la conferma delle aliquote Irpef nella misura del lo 0,6 percento e delle relative esenzioni, e l’approvazione del Piano annuale per le opere pubbliche 2013, che contiene, tra l’altro, i lavori nelle scuole.

comunicato stampa



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto