Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Martedì, 25 Aprile 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


26/09/2012

BOLLATE ENTRA NELL'ASSOCIAZIONE

comunicato stampa

Il Comune di Bollate rafforza il suo impegno nella formazione civile contro le mafie e dice “sì” all'associazione “Avviso Pubblico”, nata nel 1996 allo scopo di riunire ed organizzare Regioni, Province e Comuni impegnati nel diffondere i valori della legalità e della democrazia.


Un’adesione, quella decisa dalla Giunta bollatese, che va ad aggiungersi e a dare maggiore concretezza a quanto già previsto dal Protocollo d’Intesa sulla legalità, che il Sindaco Stefania Lorusso ha fortemente voluto, tanto da promuoverlo (sono 55 oggi i Comuni lombardi che hanno aderito al Protocollo) e da sottoscriverlo con la sua firma sei mesi fa in Prefettura a Milano. 

Le infiltrazioni mafiose rappresentano la più forte insidia alla convivenza civile, alla saldezza e alla credibilità delle istituzioni democratiche e al corretto funzionamento dell'economia. Impediscono lo sviluppo della democrazia e il pieno esercizio dei diritti dei cittadini. Sono un sistema consolidato e, purtroppo, solo recentemente si considerano come una vera emergenza e priorità anche negli Enti Locali del centro-nord. Per combattere questo fenomeno e avviare azioni volte al loro contrasto, occorre conoscere le caratteristiche del crimine organizzato e i suoi affari, occorre quindi informarsi e informare, documentarsi e documentare, ma anche raccontare storie positive. 

Se questo è il compito di tutti e se ognuno deve fare la propria parte, molto di più è richiesto agli amministratori, che devono tutelare il bene pubblico e promuovere la legalità. A questo proposito, ricordiamo che Bollate è stato il Comune capofila del progetto “GIT ELISA”, all'interno del quale ha acquisito un'infrastruttura tecnologica utile alla gestione integrata e intersettoriale delle informazioni trattate dai Comuni e di quelle fornite dall'Agenzia del Territorio al fine di migliorare la conoscenza e gestione del territorio e della fiscalità. Questa piattaforma permette di far dialogare i dati riferiti alle persone facendo emergere incongruenze e anomalie e offrendo dati utili alla lotta all’evasione fiscale.

Ben sapendo però che l'illegalità non si alimenta solo di denaro, ma anche di capitale sociale, ecco che l'azione dell'Amministrazione diventa fondamentale sul fronte della prevenzione e dell'educazione. “E' nostro dovere rispettare e implementare gli impegni che abbiamo assunto firmando il Protocollo d’Intesa, – spiega il Sindaco Stefania Lorusso – lavorando con  trasparenza e controllando con scrupolo l’azione amministrativa. Dobbiamo continuare ad attivare percorsi di educazione alla legalità e alla democrazia e lo dobbiamo fare cominciando dalle scuole del territorio, dove è necessario promuovere iniziative contro la dispersione scolastica affinché nessuno esca prematuramente dal circuito scolastico e diventi così facile preda di interessi illeciti. Ma, soprattutto, dobbiamo essere amministratori credibili, capaci cioè di organizzare la legalità, offrendo ai cittadini le occasioni e gli strumenti per denunciare, contrastare l’illecito e affermare le regole civili: l’adesione ad Avviso Pubblico ci aiuterà a raggiungere questi obbiettivi”.




comunicato stampa



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto