Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Domenica, 30 Aprile 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


01/12/2011

CITTADINANZA ATTIVA PER LE POLITICHE SOCIALI

comunicato stampa

Si è concluso a Bollate il programma di scambio internazionale denominato "Cittadinanza Attiva per le politiche sociali”, promosso dall’Azienda Comuni Insieme, in collaborazione con il Comune di Bollate, e finanziato dal programma “Europa per i Cittadini” con il patrocinio della Regione Lombardia.



Il progetto è stato avviato nel mese di gennaio di quest’anno, allo scopo di promuovere un ampio scambio di pratiche ed esperienze nel campo delle politiche sociali per trovare le migliori soluzioni e strategie da applicare a livello locale. Sono coinvolti nel progetto operatori sociali pubblici e non profit di Italia (L'Azienda Comuni Insieme e il Comune di Bollate), Germania (l’associazione dei Comuni Muhlberg, Bad Liebenwerda, Falkenberg e Uebigau nel Landkreis Elbe-Elster) e Lettonia (l’Associazione Lettone dei Governi Locali e Regionali e il Comune di Amata), che hanno collaborato in sinergia in tutte le attività previste e hanno organizzato viaggi di scambio nei tre Paesi. Al centro delle tematiche di studio sono stati i grandi bisogni sociali, quali l’impoverimento delle famiglie, la disgregazione sociale e la disoccupazione, tematiche affrontate nei vari convegni e che saranno ancora protagoniste di scambi di esperienze grazie alla costruzione di una piattaforma web per la creazione di gemellaggi europei in campo sociale e di un manuale pratico per il gemellaggio destinato ai promotori dei progetti, con lo scopo di fornire le informazioni necessarie per costruire una partnership internazionale e un progetto di successo. L'ultima tappa del lungo lavoro è stata quella di martedì 22 e mercoledì 23 novembre, con il convegno conclusivo dal titolo “Politiche per l'inclusione sociale: strumenti di sostegno al reddito e microinfanzia” e il workshop incentrato sulle “Prospettive e nuovi modelli di promozione delle politiche giovanili”. Ad aprire la due-giorni, il Sindaco Stefania Lorusso, che ha portato il saluto della città di Bollate ai presenti: “Per  creare un'Europa unita e organizzata capace di superare le difficoltà e affrontare insieme le sfide, soprattutto in questi anni di crisi economica e culturale, è utile  sviluppare e rafforzare la dimensione sociale e politica degli Stati membri: c’è bisogno di un'unione sostanziale e vera, che si interessi  all'uomo, alla sua vita, ai suoi problemi, ai suoi diritti ma soprattutto alla sua dignità. Ed esperienze come queste, che mettono a fuoco problemi sociali, favoriscono confronti sul welfare e ipotizzano soluzioni, sono utili occasioni per promuovere il dialogo interculturale”.
Al termine del convegno e del tavolo di lavoro, le delegazioni di tutti i soggetti che sono stati coinvolti, ovvero le Amministrazioni locali e gli Enti di sopporto, hanno lodato l'esperienza, esprimendo l'intenzione di mantenere un contatto che permetta di trovare soluzioni condivise ai problemi. A suggellare questo impegno, la sottoscrizione dell'accordo di partenariato, che impegna i soggetti coinvolti in una collaborazione stretta. “Ho potuto partecipare in prima persona a quest'iniziativa – spiega l'assessore alle Politiche Sociali Marinella Mastrosanti – e ne confermo l'utilità e l'arricchimento ad essa derivante. Oggi più che mai è importante trovare strade diverse ed efficaci per dare risposte ai cittadini, ai giovani e a coloro che cercano un aiuto e che chiedono una risposta chiara alle istituzioni”.

comunicato stampa



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto