Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Venerdì, 28 Aprile 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


01/07/2011

UN PIANO OPERE PUBBLICHE SOSTENIBILE E CONCRETO: UN'INVERSIONE DI TENDENZA RISPETTO AL PASSATO

comunicato stampa

Le scuole e la viabilità cittadina: queste le priorità della Giunta guidata dal Sindaco Stefania Lorusso nel redigere il Piano Opere Pubbliche 2011 e il Piano triennale 2011-2013, documenti approvati nella seduta consiliare di lunedì 27 giugno.


"In questo anno, guidati dalla scelta di ridurre l'indebitamento pubblico (che era di 44,00 ml, di euro, alla data d'insediamento di questa giunta e che ora è di 36,00 ml, di euro), abbiamo lavorato per dare sostenibilità alle opere di cui la nostra città ha bisogno – spiega l'Assessore ai Lavori Pubblici, Cesare Doniselliindividuando i grandi scenari di trasformazione, quali il contratto di quartiere, l'appena adottato nuovo Pgt e il Piano Energetico Comunale, quali soluzioni chiare, sostenibili e realizzabili per cambiare il volto a Bollate. Detto questo, credo che il Piano delle Opere Pubbliche appena approvato, che per gli importi certamente risente della situazione economico-finanziaria contingente, è comunque un documento di tutto rispetto, che ha voluto privilegiare le scuole, la viabilità, l'adeguamento impiantistico e la sistemazione dei cimiteri”. 


Nel triennio, l'Amministrazione bollatese stanzia, infatti, una somma pari a 2 milioni e 450mila per i lavori di edilizia scolastica: 750mila euro nel 2011 per gli interventi a garanzia di sicurezza e funzionalità di alcuni plessi, per il rinnovo dei certificati di prevenzione degli incendi e per la manutenzione straordinaria. Senza contare che è stata avviata una costruttiva e fattiva collaborazione con i Dirigenti scolastici, chiamati a presentare in Comune un elenco di opere ritenute necessarie nelle loro scuole che avranno l'attenzione dell'Amministrazione nella programmazione di altri interventi scolastici. 


Non meno importanti sono le cifre stanziate per la viabilità cittadina: 752mila euro nel 2011 ed un totale di un milione e 430mila euro nel triennio. Nel 2011 si provvederà subito alla messa in sicurezza dell'intersezione tra via Verdi e via Novara con la formazione di una rotatoria, alla realizzazione di un nuovo e più sicuro attraversamento pedonale in via Kennedy, alla realizzazione di piste ciclabili nell'ambito della riqualificazione del torrente Guisa, alla realizzazione della velostazione presso la stazione di Bollate Centro, alla riqualificazione dei marciapiedi e al superamento delle barriere architettoniche. 


In ultimo, il triennio vedrà corposi interventi di manutenzione presso i cimiteri (575mila euro stanziati, di cui 200mila nel 2011) e nell'anno in corso sono stati previsti 480mila euro per l'inserimento di pompe di calore in Municipio per il risparmio energetico (se ci saranno i finanziamenti regionali). 


Da diversi anni – continua l'Assessore Doniselli quasi tutti i lavori pubblici sono stati finanziati con gli oneri di urbanizzazione o con l'accensione di mutui. A dimostrazione di questo, basta rileggersi i vecchi P.O.P.: in quello del 2009, ad esempio, a fronte di 2.670,00 di euro di opere previste, 2 milioni di euro erano coperti da nuovi mutui. Ebbene, noi abbiamo scelto di non percorrere la stessa strada e di non indebitarci ulteriormente, ma di puntare su opere di qualità e che abbiano la sostenibilità. Nonostante questo, non rinunciamo a grandi interventi di spessore, che sono stati inseriti come “opere a scomputo” o 'standard aggiuntivo di qualità' all'interno del Pgt appena approvato e nel contratto di quartiere: agli operatori che vorranno e verranno a lavorare a Bollate, chiederemo con chiarezza opere e servizi pubblici che, nei tempi d'attuazione di questi strumenti, andranno a completare l'offerta".


E così, nel Piano dei Servizi del Pgt, si possono chiaramente ritrovare importanti opere pubbliche che completeranno il quadro dei lavori della Giunta Lorusso: la nuova scuola dell'infanzia con annesso il nido d'infanzia ad Ospiate, una scuola dell'infanzia in via Brianza a Cassina Nuova, l'ampliamento delle scuole di via Galimberti, di via Montessori e di via Coni Zugna, una nuova scuola secondaria di primo grado in via Montessori, la ristrutturazione della scuola secondaria di primo grado di via Brianza. 
E ancora, sul fronte degli spazi verdi, la realizzazione del parco urbano tra Bollate centro e lo scolmatore e di due parchi lineari (ad Ospiate e a Cascina del Sole), la sistemazione di diverse aree verdi (che   verranno attrezzate), l'ampliamento del parco centrale Martin Luther King e la riqualificazione del parco di via Sanzio a Cassina Nuova. 


Per non dimenticare i servizi assistenziali e culturali, i centri sportivi, la viabilità e la riqualificazione  urbana delle piazze, l'ampliamento della casa di riposo “Città di Bollate” e la realizzazione di un centro diurno per anziani a Cassina Nuova e di uno spazio ricreativo in via Verdi. “Abbiamo certamente richiesto uno sforzo agli operatori interessati ad intervenire sul nostro territorio – conclude il Sindaco Lorussotanto da prevedere nel Pgt standard qualitativi pari a 40 milioni di euro in opere pubbliche, così da fornire servizi alla città senza però indebitarci. La nostra è una politica volta al raggiungimento di obbiettivi concretamente realizzabili – dichiarati da subito e non lasciati alla contrattazione urbanistica –, contenendo la spesa entro i limiti imposti dall’attuale situazione di bilancio: in un anno di mandato abbiamo ridotto l'indebitamento del nostro Comune, cercando di garantire la qualità e questa sarà la strada che continueremo a percorrere nei prossimi anni”.


comunicato stampa



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto