Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Sabato, 24 Giugno 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


27/05/2011

LEGALITA': ALLA PRESENZA DEL MINISTRO MARONI LA FIRMA DEL PROTOCOLLI TRA COMUNI E PREFETTURA

comunicato stampa


E’ giunto il momento della firma del Protocollo di Legalità redatto dall’Amministrazione comunale bollatese e sottoscritto da ventiquattro Comuni dell’area nord-ovest di Milano.


Dopo aver dato vita, poco meno di un anno fa, all’osservatorio della legalità voluto da Sindaco di Bollate Stefania Lorusso, – un organo che impegna i Comuni aderenti dell’area nord-ovest di Milano a mettere in campo azioni congiunte per contrastare i fenomeni di infiltrazione mafiosa nelle pubbliche amministrazioni – è stato redatto il Protocollo di legalità, approvato da tutte le Giunte comunali coinvolte ed anche dalla Prefettura di Milano. Proprio quest’ultima ha convocato i ventiquattro Sindaci per martedì 7 giugno prossimo, data in cui il Protocollo stesso verrà sottoscritto da tutti i soggetti partecipanti, alla presenza del Ministro degli Interni Roberto Maroni. Lo stesso Ministro Maroni, nel mese di aprile aveva lodato l’intraprendenza del Comune di Bollate per aver promosso quest’iniziativa, sottolineando come le Amministrazioni locali abbiano il dovere di farsi promotrici della legalità al fine di allontanare tentativi di infiltrazioni di stampo criminale nella cosa pubblica. “Attraverso il Protocollo di legalità – spiega il Sindaco Lorusso – noi firmatari ci impegniamo a rafforzare la collaborazione per prevenire e contrastare fenomeni di infiltrazione mafiosa sul territorio, tutelando l’economia legale e realizzando una costante attività di monitoraggio”.

In attesa della convocazione per la firma di questo importante documento, l’Amministrazione bollatese non è rimasta a guardare e, un mese fa, si è costituita “parte civile” nel processo scaturito dall'operazione "Infinito", che vede imputate 174 persone colluse con i vertici della 'ndrangheta in 15 Comuni lombardi, tra cui anche Bollate. La Giunta guidata dal Sindaco Lorusso è stata la prima ad approvare la richiesta ad entrare come "parte lesa" nel processo milanese, segno tangibile della volontà dell’Amministrazione bollatese di prendere le distanze dalla criminalità organizzata e di difendere l’onore dei cittadini bollatesi.

 

comunicato stampa



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto