Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Sabato, 18 Novembre 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


24/03/2011

NUOVA ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO ASILI NIDO COMUNALI

In questi giorni la Giunta Comunale ha approvato le nuove linee di indirizzo per l'organizzazione e la gestione degli asili nido comunali, rivedendo ed adeguando i criteri di accesso, i tempi di frequenza e le tariffe del servizio.


Le principali innovazioni e modifiche che verranno introdotte a partire dal prossimo anno scolastico 2011/2012 , riguardano le seguenti tematiche:

• la revisione dei criteri di accesso per la formazione delle graduatorie dei nidi: si mira alla semplificazione delle procedure di iscrizione e contemporaneamente a differenziare in maniera più netta i punteggi attribuiti alle domande delle famiglie. Viene mantenuta la priorità d'inserimento per i bambini disabili e per quelli appartenenti a a famiglie socialmente più svantaggiate su segnalazione del Servizio Sociale, e viene dato maggior peso alle famiglie con entrambi i genitori occupati e alle madri casalinghe con più di tre figli minori;

• la possibilità di accedere al nido anche ai bambini nati dopo il termine di chiusura delle iscrizioni: queste domande potranno essere presentate durante tutto l'anno solare, con esclusione del periodo che va dalla chiusura delle iscrizioni alla data di approvazione delle graduatorie. Le domande verranno ordinate sulla base del solo criterio cronologico e verranno utilizzate solo all'esaurimento della lista d'attesa;

• la necessità di favorire il rientro al lavoro delle mamme: nel caso in cui la proposta di inizio di frequenza al nido non coincida con le esigenze dell'organizzazione familiare, il bambino non verrà considerato rinunciatario ma bensì verrà posizionato in lista d'attesa all'ultimo posto in graduatoria. Questa opzione verrà applicata per una sola volta per il periodo di validità della graduatoria.

• l'organizzazione giornaliera dei nidi, che verrà così strutturata:
- tempo pieno, dalle ore 7,30 alle ore 16,15
- tempo parziale, dalle ore 7,30 alle ore 13,15, limitando al 25 % la percentuale di posti dedicati all'interno di ogni nido
- tempo lungo, dalle ore 7,30 alle ore 18,00, riservato esclusivamente alle famiglie con entrambi i genitori lavoratori a tempo pieno e alle famiglie con almeno 3 figli minori e un genitore occupato, o a situazioni segnalate dal Servizi Sociali.

• il sistema di tariffazione: le tariffe definite in base alla dichiarazione ISEE verranno calcolate in modo più strettamente collegato alla situazione economica di ciascuna famiglia, sia mediante l' ampliamento da 6 a 8 delle fasce ISEE sia calcolandole in relazione agli orari di frequenza. Nel caso di mancata presentazione ISEE verrà applicata la retta massima.
Le prime tre fasce di reddito manterranno le tariffe attuali, mentre le successive vedranno un aumento progressivo fino ad un massimo di € 70 per l'8^ fascia a tempo pieno.
Inoltre verrà applicata, nel caso di fratelli frequentanti, una retta ridotta del 25% al fratello maggiore.

Una ulteriore novità riguarda il nido aziendale "La Chiocciolina". Al termine dell'anno educativo 2011/2012 scadrà la convenzione sottoscritta dal Comune con l'Ente Morale "Asilo Maria" per l'utilizzo dei locali siti al primo piano della scuola d'infanzia di Via Sartirana. Vista l'impossibilità di prorogare tale accordo, si è deciso che alle famiglie dei bambini iscritti verrà data facoltà al termine dell'anno, di optare per il trasferimento negli altri nidi Comunali o nidi privati convenzionati, qualora i posti convenzionati siano disponibili. Si ricorda che per il nido "La Chiocciolina" possono essere accettate solo le domande dei bambini che avranno compiuto 1 anno il 1° settembre 2011.
Nell'ambito infine delle politiche a sostegno delle famiglie, si porta a conoscenza della positiva conclusione dell'operazione che l'Amministrazione Comunale quest'anno ha messo in atto nei confronti dei nidi privati del territorio, con i quali è stata sottoscritta una convenzione triennale regolata dai Piano Nidi Regionale, predisposta dal Piano di Zona su delega dell'ASL. Grazie al finanziamento ricevuto, ben 14 bambini in lista d'attesa nella graduatoria comunale hanno potuto frequentare nidi privati scelti dalle famiglie, allo stesso costo dei nidi comunali. L'operazione verrà ripetuta anche per i prossimi due anni educativi, per cui - nel limite del finanziamento regionale disponibile - verranno favoriti per tale opzione solo i bambini che rimarranno in lista d'attesa nella graduatoria comunale.

NUOVE TARIFFE (CLICCA QUI)

COSTO UNITARIO GIORNALIERO DEL PASTO PER TUTTI I NIDI € 3,00

 



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto