Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Lunedì, 24 Luglio 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


03/03/2010

IL SINDACO DI BOLLATE HA INCONTRATO IL PREFETTO DI MILANO

comunicato stampa

Stamattina (02.03.2010, n.d.r.), si è svolto l’incontro, richiesto dal Sindaco di Bollate, Carlo Stelluti, e il Prefetto di Milano, Gianvalerio Lombardi.


Due i temi affrontati:

1- Trasferimenti erariali disposti dal Ministero dell’Interno nei confronti del Comune di Bollate riferiti agli anni 2005-07.  
Il Ministero dell’Interno, in base ad un errore di calcolo, aveva illegittimamente richiesto nel 2008, al Comune di Bollate, la restituzione di € 863.000,00 che, secondo il Ministero, sarebbero, invece, spettate al Comune di Baranzate.
Con sentenza del 27.11.09, il TAR Lombardia aveva accolto il ricorso del Comune di Bollate contro i provvedimenti del Ministero dell’Interno, rilevando la loro illegittimità e, quindi, disponendo l’annullamento di tutti gli atti posti in essere. 
Ora, nuovo colpo di scena, con il Ministero dell’interno che, prendendo atto di un ricorso al Consiglio di Stato presentato dal Comune di Baranzate contro la sentenza del TAR favorevole al Comune di Bollate, emette un nuovo provvedimento con il quale si richiede la restituzione della stessa somma precedentemente richiesta (€ 863.000,00), al Comune di Bollate e applicando la prima rata di versamento già a gennaio 2010. 
A questo punto, il Sindaco di Bollate ha protestato a gran voce presso il Prefetto di Milano affinchè venga fatta finalmente chiarezza su questa inconsueta procedura.  


2- Rimborso dovuto dal Ministero dell’interno al Comune di Bollate per l’abolizione I.C.I. sugli immobili a destinazione industriale, versato dal 2001 al 2005 e pari a 2 milioni e 400.000,00 €.
Su questo punto il Ministero chiede che l’intera somma gli venga restituita in virtù dell’interpretazione restrittiva della legge. 

                                     _____________________


Che cosa significa tutto questo?  Sommando le due cifre (2 milioni e 400.000,00 € + 863.000,00 €), il Ministero chiede al Comune di Bollate la restituzione di quasi 3 milioni e 500.000,00 € già contabilizzati nei bilanci degli anni passati e non più recuperabili.
Il Prefetto di Milano, comprendendo le difficoltà in cui versa l’Amministrazione Comunale di Bollate dopo la separazione di Baranzate, ha assicurato il suo interessamento presso il Prefetto Generale dello Stato, garantendo un incontro immediato con il sindaco di Bollate al fine di dirimere la questione.   

Va rilevato che la carenza di risorse in capo allo Stato non può creare condizioni di forte disagio ai Comuni, soprattutto in un momento storico in cui tutti parlano di voler realizzare il federalismo e, invece, al contrario, ci si trova di fronte a comportamenti sempre più centralisti e lontani dai reali bisogni dei cittadini.
In questo contesto la separazione di Baranzate, continuando ad esplicare i suoi effetti negativi sui bilanci dei due Comuni, si è rivelata una scelta superficiale e sbagliata per tutti. 

 

comunicato stampa



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto