Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Giovedì, 27 Aprile 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NEWS


24/11/2009

CONTRIBUTI LEGGE N. 162/98 - INTERVENTI A SOSTEGNO DELLA GRAVE DISABILITA'


Per l’anno 2010 l’Ambito Territoriale di Garbagnate Milanese del Piano Sociale di Zona ritiene prioritaria l’attuazione di interventi a sostegno della grave disabilità per garantire la permanenza della persona al proprio domicilio. 

PROGETTI AMMISSIBILI AL FINANZIAMENTO:

ASSISTENZA INDIRETTA
Per assistenza indiretta si intende  l’aiuto nello svolgimento degli atti indispensabili della vita quotidiana per garantire l’adeguata permanenza al domicilio del soggetto interessato all’intervento. Sono ammissibili al finanziamento i progetti che prevedono la regolare assunzione diretta dell’assistente privato di cura o la prestazione resa da parte di soggetti titolati all’erogazione di prestazioni socio-assistenziali (cooperative, imprese specializzate, etc..)

DESTINATARI
Le persone disabili gravi (art.3 c.3. legge 104/92) prioritariamente tra i 15 ed i 64 anni; in casi eccezionali e adeguatamente documentati, come da DGR 455 del 5.12.03, sono ammissibili a finanziamento anche progetti rivolti a persone:
• con grave disabilità ed età inferiore ai 15 anni;
• con grave disabilità ed età compresa tra i 64 ed i 74 anni (in quanto i soggetti di età superiore possono beneficiare di altri interventi ad es. buono sociale);
• affette da sindrome autistica o da morbo di Alzheimer ed età fino ai 64 anni .

REQUISITI DI ACCESSO 
• residenza in uno dei Comuni dell’Ambito Territoriale;
• non essere inserito in strutture residenziali o semi residenziali;
• se minorenne possesso di certificazione di gravità ai sensi (art.3 c.3. legge 104/92);
• se maggiorenni possesso di certificazione di gravità ai sensi (art.3 c.3 legge 104/92) e /o invalidità civile al 100% con accompagnamento;
• ISEE uguale o inferiore a € 30.000,00.

ENTITA' FINANZIABILE 
La quota massima finanziabile per progetti di assistenza indiretta è pari al 70% del costo totale del progetto e comunque non oltre  € 8.000,00.

PRESENTAZIONE DOMANDA
L’interessato al contributo deve presentare domanda all’Ufficio protocollo del proprio Comune di residenza entro il  18 dicembre 2009, utilizzando la modulistica predisposta e disponibile presso i Servizi Sociali comunali e sul sito (vedi allegati).
L’utente o il suo familiare, per la predisposizione del progetto di intervento, deve avvalersi  dei Servizi Sociali comunali.

FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE
Le domande presentate verranno valutate da una Commissione appositamente nominata,  che assegnerà un punteggio ai fini della formulazione di una graduatoria.
I contributi verranno erogati fino a esaurimento delle risorse disponibili e secondo l'ordine della graduatoria formulata.
A parità di punteggio sarà data priorità di accesso al contributo al beneficiario più giovane.


 

File Allegati:

 
Apri il Documento Legge 162 - linee guida (292,32 KB)
Apri il Documento Scheda progetto (178,96 KB)
Apri il Documento Richiesta di contributo (217,81 KB)


Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto