Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Mercoledì, 28 Giugno 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


AMBIENTE E TERRITORIO


01/06/2010

L'EXPO PER BOLLATE: NON UN PARCHEGGIO MA …ACQUA, E MOLTO ALTRO!

comunicato stampa

Il Comune di Bollate, rappresentato dall'Assessore Carlo Vaghi, insieme agli altri Comuni dell'area Expo, ha partecipato la scorsa settimana alla riunione indetta dalla Società Expo 2015.


 Per il soggetto incaricato di realizzare e gestire l'Expo è stata l'occasione per stabilire un contatto con i Comuni che circondano i futuri padiglioni. Per i Comuni, è stata l'occasione di ribadire la necessità che Expo si integri con il territorio, rappresentando un'occasione di sviluppo economico, non solo per i 6 mesi dell'esposizione del 2015, ma anche per il futuro.
Nonostante i problemi di governance e finanziari di cui abbiamo notizie dalla stampa, il progetto dei padiglioni Expo va avanti, e con esso la società Expo sta progettando tutte le infrastrutture di contorno. In particolare, la riunione con i Comuni si è soffermata sul tema dei parcheggi. Sembra definitivamente tramontata l'ipotesi di collocare un parcheggio da 3000 posti-auto tra Bollate e Baranzate. L'opera – osteggiata da entrambi i Comuni, sarebbe una cattedrale nel deserto, troppo costosa, troppo lontana dall'Expo, non collegata con treno e metro, troppo grande per essere utilizzata dopo l'esposizione.

Nella riunione si è poi parlato di acqua. Il canale che circonderà – con acqua pulita – i padiglioni, sarà realizzato dalla Società Expo e …arriverà da Bollate! Il progetto prevede che l'acqua sia convogliata dal Canale Secondario Villoresi (per intenderci, le 7 Cascate di Castellazzo), attraverso un nuovo tratto di canale adiacente allo Scolmatore, tra Bollate e Arese. La Società Expo ha rassicurato Bollate e i Comuni presenti: per "allagare" l'Expo non serve una grande quantità d'acqua. Il canale di Castellazzo non dovrà quindi essere allargato ne ricostruito, né verrà compromessa l'Oasi WWF adiacente allo Scolmatore. Semmai, sarà l'occasione di riqualificare – con fondi Expo – il percorso storico delle 7 Cascate, con la sistemazione delle sponde, del sentiero, e la creazione di itinerari ciclopedonali e turistici.
Bollate crede nell'Expo, è orgogliosa che uno degli angoli più belli del nostro territorio diventi l'"acqua dell'Expo", che potrà essere conosciuta dai visitatori nel 2015 e "regalata" ai cittadini per il futuro.

L'Amministrazione sta partecipando attivamente a tutti i tavoli di confronto tra i Comuni limitrofi all'Expo. Ci sono grandi possibilità di sviluppo, fondi regionali ed europei da impiegare, e numerose opportunità di riqualificare il territorio, in nome dell'Expo. Noi siamo pronti, e faremo di tutto per prepararci nel migliore dei modi a questo appuntamento.
 

 

comunicato stampa



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto