Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Martedì, 12 Dicembre 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


CULTURA, SPORT E TEMPO LIBERO


23/04/2014

CINEMA AUDITORIUM DON BOSCO - PROGRAMMAZIONE DEL 24, 25, 26 E 27 APRILE 2014

Di seguito, la programmazione del Cinema Auditorium Don Bosco (Cascina del Sole), del 24, 25, 26, e 27 aprile 2014.


Film: “La sedia della felicità” di  Carlo Mazzacurati


Trama: Un tesoro nascosto in una sedia, un’estetista e un tatuatore che, dandogli la caccia, si innamorano, un misterioso prete che incombe su di loro come una minaccia. Dapprima rivali, poi alleati, i tre diventano protagonisti di una rocambolesca avventura che, tra equivoci e colpi di scena, li vedrà lanciati all’inseguimento dai colli alla pianura, dalla laguna veneta alle cime nevose delle Dolomiti, dove in una sperduta valle vivono un orso e due fratelli...


Presentato al trentunesimo Torino Film Festival, “La sedia della felicità” è l’ultimo film di Carlo Mazzacurati, scomparso prematuramente mesi prima dell’uscita nelle sale dell’opera. Non ci si siede quindi propriamente a cuor leggero a vedere questo film, che però ha il merito di riuscire a trovare il modo di far sorridere lo spettatore.
Dino (Mastandrea) è un tatuatore da poco divorziato che vive dove lavora, Bruna (Ragonese) è un’estetista indebitata che non riesce a pagare i macchinari del mestiere. Le vite dei due, che hanno gli studi l’uno davanti all’altro, si incroceranno quando a Bruna viene rivelata dalla morente detenuta Norma Pecche (Ricciarelli) l’esistenza di un tesoro all’interno di una sedia in una vecchia villa. Da qui ha inizio la difficile ricerca della sedia, con l’inserimento prima come “avversario” poi come complice di Padre Weiner (Battiston) un prete rovinato dalle video scommesse, anch’egli a conoscenza dell’esistenza del tesoro. Tra equivoci e peripezie, i tre, con l’apparente superficiale brama di ricchezza, si troveranno a vivere un’inconsapevole quanto forte ricerca della felicità personale.
Aperto da una bellissima sequenza animata, il film vanta molti pregi. Su tutti quello di creare un mondo fiabesco e caricaturale ricco di personaggi simpaticissimi. Per riuscirci, Mazzacurati è stato aiutato in modo particolare dagli attori che hanno recitato parti piccole ai limiti della comparsata, ma che hanno saputo dare un tocco di originalità e brio alla pellicola. Esilaranti Fabrizio Bentivoglio e Silvio Orlando in versione venditori di “arte” in Tv, così come Antonio Albanese, Natalino Balasso, Milena Vukotic, Marco Marzocca, Raul Cremona e soprattutto Katia Ricciarelli, nella per lei atipica parte della xenofoba detenuta. Bene i tre protagonisti, con una Ragonese in gran forma, e Battiston e Mastandrea totalmente a loro agio nei personaggi.
Il topos dell’Italia del nord, presente in tutta l’opera del padovano Mazzacurati, è anche qui forte e determinante: benché due protagonisti su tre (Mastandrea e Ragonese) non siano del nord, si può dire che è il nord stesso ad assumere valore da protagonista, e non solo dal punto di vista paesaggistico (particolarmente presente alla fine) ma soprattutto per quello di “contenitore di diverse umanità” di cui il film fa sfoggio.
 
 
Sito ufficiale:
 
www.mymovies.it/lasediadellafelicita/
 
 
Cast: Valerio Mastandrea, Isabella Ragonese, Giuseppe Battiston, Katia Ricciarelli, Raul Cremona, Daniele Mazzocca, Milena Vukotic, Roberto Citran, Mirko Artuso, Roberto Abbiati, Natalino Balasso
 
 

ORARIO SPETTACOLI:

 

GIOVEDI’            24/04/2014     ORE 21,00

VENERDI’            25/04/2014     ORE 17,00 E ORE 21,00

SABATO              26/04/2014     ORE 17,00

DOMENICA        27/04/2014     ORE 17,00 E ORE 21,00

 

Sito internet : www.chiesacds.it

 



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto