Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Sabato, 21 Ottobre 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


CULTURA, SPORT E TEMPO LIBERO


21/11/2013

FERITE A MORTE : UN SUCCESSO LO SPETTACOLO BOLLATESE

comunicato stampa

Anche la tappa bollatese di “Ferite a morte”, lo spettacolo scritto e diretto da Serena Dandini e interpretato, tra le altre, da Lella Costa, è stato un successo.


Ieri sera (19 novembre, n.d.r.), il cine-teatro Splendor era al massimo della capienza, con tutti i 600 biglietti venduti dopo appena una settimana di prevendita.  Il ricavato sarà devoluto al Fondo di emergenza per le vittime della violenza Nemmeno con un Fiore.


Lo spettacolo, nato dalla collaborazione tra l'Amministrazione comunale e l'Associaizone L'OraBlu, è stato toccante e appassionante. Ha coinvolto ed emozionato i presenti, con le attrici che, in una ideale Spoon River del femminicidio, hanno, raccontato, ognuna, la “propria” storia di vittime di un marito, di un ex, di un compagno. 


Sul palco ad interpretare le vittime quattro attrici: Lella Costa, Orsetta De' Rossi, Giorgia Cardaci e Rita Pelusio. A loro si sono unite, in rappresentanza della società civile, la giornalista di Radio Popolare, Cecilia Di Lieto e il direttore di Comuni Insieme, Elena Meroni.


Alla prima bollatese hanno partecipato parecchi sindaci ed assessori dei comuni vicini, tutti con la fascia tricolore per testimoniare la propria presenza ed omaggiare, in questo modo, una loro collega, donna delle istituzioni, che qualche mese fa ha perso la vita, vittima anch'essa di un uomo : il sindaco di Cardano al Campo, Laura Prati

Erano, infatti, presenti :

- per il Comune di Senago : il sindaco Fois e l'assessore alle Politiche Sociali ed Educative, Maria Grazia Deponti;
- per il Comune di Baranzate, il vicesindaco e assessore ai Servizi Sociali, Franco Cesaratto;
- per il Comune di Cesate, il sindaco Roberto Della Rovere e l'assessore alle Politiche Sociali Giancarla Marchesi;
- per il Comune di Novate Milanese, il sindaco Guzzeloni e l'assessore alle Politiche Sociali Chiara Lesmo;
- per il  Comune di Garbagnate Mil.se, in rappresentanza del sindaco, l'assessore ai Servizi Sociali, Salvatrice Virzì.


Naturalmente, a fare da “padrona di casa”, il sindaco di Bollate, Stefania Lorusso, affiancata da molti assessori della sua Giunta. 

Dopo quasi due ore di spettacolo, l'abbraccio della folla con le attrici, nella speranza che non si debba più parlare di donne vittime della follia di un uomo. 


Prossime iniziative
del progetto "Nemmeno con un fiore": la cena musicale “Perchè nessuna donna debba più inghiottire un boccone amaro”, che si terrà a Novate Milanese il 22 novembre e lo spettacolo “Rossetto, sangue e cioccolato”, alla biblioteca di Cesate il 1° dicembre.


Oltre ai ringraziamenti a tutti coloro che hanno partecipato così numerosi a quest'importante iniziativa, un ringraziamento particolare del sindaco Lorusso è andato all'associazione OraBlu e in particolare a Valter Palagonia, che ha gestito l'organizzazione dello spettacolo e che sta portando avanti con entusiasmo e passione, in collaborazione con Comuni insime, la raccolta fondi a favore delle vittime della violenza con il progetto "Nemmeno con un fiore". 

Si ringrazia anche la Parrocchia S. Martino per la concessione dello spazio,

comunicato stampa



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto