Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Domenica, 24 Settembre 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


CULTURA, SPORT E TEMPO LIBERO


17/05/2012

LA FABBRICA DIMENTICATA: LA TRAGEDIA RACCONTATA IN UNA MOSTRA

Dal 31 maggio al 7 giugno, la tragedia è ripercorsa alla Fabbrica Borroni.


Nell'ambito delle iniziative dal titolo "Hemingway a Bollate" promosse dall'Amministrazione comunale per ricordare il passaggio del grande scrittore sul nostro territorio, si inserisce la mostra fotografica che ripercorre la tragedia verificatasi il 7 giugno 1918, quando, nello stabilimento costruito dalla società svizzera Sutter&Thevenot a Castellazzo, si è verificata una terribile esplosione che provocò oltre una sessantina di vittime fra le operaie addette, di età compresa fra i 14 e i 30 anni, per la maggior parte residenti a Bollate e nei Comuni limitrofi.
 
Il celebre scrittore americano Ernest Hemingway (1899-1961), escluso dai reparti di combattenti a causa di un difetto alla vista, venne arruolato nei servizi di autoambulanza come autista nell'American Red Cross (ARC) e destinato al fronte italiano. 

La mattina del 7 giugno 1918 giunse alla stazione di Milano Garibaldi e venne immediatamente inviato sul luogo del disastro. Per il diciannovenne fu un trauma la vista dei corpi dilaniati dall'esplosione e soprattutto la scoperta che tutte le vittime fossero donne. Da questa visione non si liberò mai tanto da scriverlo 14 anni dopo nel racconto “Una storia naturale dei morti”, contenuta nei “quarantanove racconti” (pubblicato a New York nel 1938).

È importante che uno scrittore del calibro di Hemingway, pilastro nonché premio nobel per la letteratura nel 1954, citi in suo racconto proprio questo evento. Per questo motivo si ritiene doveroso far conoscere agli abitanti del territorio delle Groane questa importante tragedia, di cui pochi al giorno d'oggi sono al corrente.
 
La mostra “La fabbrica dimenticata”, realizzata alla Fabbrica Borroni grazie alle riproduzioni delle fotografie del cineasta Luca Comerio (circa 60), a mappe e carte geografiche dell'epoca che mostrano il contesto prima e dopo l'esplosione, all'elenco dei morti e dei sopravvissuti e a frasi tratte dal racconto di Hemingway, verrà inaugurata giovedì 31 maggio, alle 18.30 e rimarrà allestita sino al 7 giugno.
 
Il 7 giugno, alle 21, sempre in Fabbrica Borroni, ci sarà uno spettacolo teatrale conclusivo dal titolo “Lungo strade ombreggiate da pioppi”.


 

File Allegati:

 
Apri il Documento locandina (3592,55 KB)
Apri il Documento programma (3689,64 KB)


Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto