Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Domenica, 23 Luglio 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


CULTURA, SPORT E TEMPO LIBERO


28/09/2011

UN GIORNO DEL 1861 A VILLA ARCONATI : UNA GIORNATA CHE PASSERÀ  ALLA STORIA !

comunicato stampa

Il tricolore realizzato a Villa Arconati è cresciuto lungo tutta la facciata e per buona parte del giardino grazie all’aiuto delle numerose persone e di un esercito di bambini soprattutto delle scuole di Bollate che hanno aggiunto il proprio pezzetto personalizzato.


 Una vera e propria bandiera fatta da tutti dove ogni pezzo riportava il nome ed una frase del suo autore. E’ questo l’aspetto decisamente più scenografico della giornata che ha visto un’affluenza record di circa 3800 persone per la manifestazione “Un giorno del 1861 a Villa Arconati” realizzata in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio e di Ville Aperte in Brianza.
I giardini, mai come in questa occasione, erano animati da un pubblico vivace ed eterogeneo che ha deciso di conoscere e di farsi sedurre dal fascino di questa dimora di cui, anche se solo in parte, si possono ancora percepire tutte le sue bellezze di un tempo e si può davvero intuire cosa volessero dire i redattori delle guide turistiche sei e settecentesche che sostenevano che “non si poteva lasciare Milano senza aver ammirato le bellezze del Castellazzo”.
A cornice di questa giornata di visite guidate, numerosi personaggi che han fatto la storia dell’Italia passeggiavano nei giardini e si intrattenevano con i visitatori: da Alessandro Manzoni a Giuseppe Verdi, dal pittore Francesco Hayez – celebre per il suo “bacio” - al Re Vittorio Emanuele II in compagnia della Bella Rosin. E poi ancora Giuseppe Garibaldi con i suoi garibaldini in camicia rossa e nelle cantine il grande gastronomo Pellegrino Artusi che donava ai visitatori le ricette del suo famoso volume “L’arte della scienza in cucina” e tante dame agghindate con crinoline ottocentesche.
La proposta di intrattenimento è stata davvero ricca; i visitatori infatti potevano andare alla scoperta dei giardini seguendo il percorso de “I 5 sensi per scoprire l’Italia”. Per “vedere” l’Italia erano allestite numerose mostre – dai pizzi del passato, alle cartoline storiche fino ad una mostra di fotografie bianche rosse e verdi  -  e tante coreografie di danza come tributo al bel Paese. Si poteva “ascoltare” l’Italia attraverso numerose rappresentazioni teatrali – fra le quali lo spettacolo “Le Camicie di Garibaldi” del Teatro del Buratto – e performance musicali. I bambini hanno potuto “toccare” con mano l’Italia nei numerosi laboratori a loro dedicati: dalle bandiere storiche agli aquiloni tricolore fino ai biscotti colorati. E per “annusare” l’Italia non mancavano gli odori e i profumi di un tempo passato con le carrozze storiche e i pony oltre che le visite botaniche nel parco alla ricerca di essenze naturali. Non poteva non esserci un percorso per “assaggiare” l’Italia fra espositori di prodotti, tagliatelle tutte italiane e un gustoso risotto bianco rosso e verde.
A conclusione la caccia al tesoro che aveva coinvolto tutti i presenti della giornata ha avuto come vincitore Daniela Ottolini di Sedriano che si è aggiudicata un week-end a Firenze offerto dalla Giostra dei Viaggi.
In mattinata il convegno “Le ville gentilizie lombarde: un patrimonio di valore per Expo 2015” realizzato dal Sistema Ville Gentilizie Lombarde ha visto la partecipazione attenta ed interessata di numerosi Enti pubblici e privati ed esponenti del settore.
Ancora una volta” sostiene Ubaldo Bartolozzi, Assessore alla Cultura del Comune di Bollate “possiamo constatare che gli eventi culturali realizzati nella prestigiosa Villa Arconati continuano ad attrarre un grandissimo numero di visitatori che, desiderosi di conoscere uno dei beni architettonici principali del nostro territorio,  hanno anche l’occasione di trascorrere una divertente giornata all’interno dei suoi giardini”.
Davvero una giornata che possiamo dire.. passerà alla storia!

comunicato stampa



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto