Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Venerdì, 19 Ottobre 2018

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


SERVIZI AL CITTADINO


22/05/2018

INAUGURATO IL CENTRO ANTIVIOLENZA HARA, RICOMINCIO DA ME

Inaugurato nei giorni scorsi il nuovo Centro Antiviolenza “Hara, ricomincio da me”, che avrà sede presso il Presidio Ospedaliero Territoriale di via Piave 20, nei locali messi a disposizione dalla A.S.S.T. Il servizio offre tante opportunità per le donne in difficoltà.


Dopo l’analoga iniziativa di Rho, anche a Bollate è stato presentato questo importante servizio che mette al centro la donna, per affiancarla in un percorso che la porti a riprendere in mano la propria vita, a recuperare la propria energia e a utilizzarla per un nuovo progetto di vita. 

Il Centro antiviolenza Hara ricomincio da me m
ette a disposizione delle donne gratuitamente una serie di opportunità per dare un supporto reale nelle situazioni di difficoltà:

- uno spazio di ascolto e di accoglienza; 
- ascolto telefonico 24 ore su 24
- sostegno psicologico; 
- consulenza ed assistenza legale; 
- supporto al reinserimento e al percorso di autonomia; 
- ospitalità in case rifugio.

“Per noi è un grande momento - ha detto il direttore Generale Ida Ramponi. Con il supporto della Direzione Socio Sanitaria, si è riusciti a dare vita a due spazi importanti per le donne. In più, con la Questura di Milano e con tutti gli operatori e servizi sociali e sanitari e le forze dell’ordine stiamo organizzando un percorso di formazione per gli operatori e per le aziende del territorio perché aumenti la capacità di captare da subito i segnali della violenza e segnalare una donna in difficoltà”. 

Molta soddisfazione è stata espressa da Francesco Vassallo - Sindaco Bollate: “Ringrazio l’Azienda Socio Sanitaria Territoriale che ha messo a disposizione lo spazio; il Presidio Ospedaliero Territoriale di Bollate ospitando questa attività importante aumenta la qualità del servizio per il territorio”. 

A nome di tutti i Comuni dell’Ambito è intervenuta Giancarla Marchesi - nella sua veste di Presidente dell’Assemblea dei Sindaci dell’Ambito: “ Sono molto felice di questa inaugurazione frutto anche del percorso nato anni fa, con gli operatori dell’Azienda Comuni Insieme. È stato faticoso perché avevamo pochi finanziamenti, ma abbiamo voluto portare avanti il progetto con i Comuni dell’ambito. Finalmente oggi siamo nella rete dei Centri dell’Antiviolenza e avremo dei validi presidi che quotidianamente saranno vicini alle donne vittime di violenza fisica e psicologica”. 

Per la Regione Lombardia che finanzia questo servizio grazie ad un fondo specifico è intervenuta Carolina Pellegrini – Consigliera regionale di Parità che ha sottolineato che “ Dal 2012 a oggi è stato fatto un grande lavoro e oggi la Regione Lombardia mette a disposizione milioni di euro per questo tema, oltre ad avere un Albo di Avvocati esperti che operano gratuitamente a favore delle vittime. Oltre che sull’accoglienza bisogna infatti lavorare per favorire l’indipendenza economica delle donne per una vera autonomia. Costruire le sinergie territoriali non è stato semplice, è stato più facile dove ci sono delle aziende consortili già abituate a lavorare insieme. La Rete Antiviolenza è l’insieme di tanti stakeholder, un esempio di collaborazione positiva tra pubblico e privato: cittadini, forze dell’ordine, assistenti sociali, centri antiviolenza. Dobbiamo aumentare le capacità di accogliere perché il primo approccio con le donne vittime di violenza è fondamentale e deve essere gestito con umanità ed esperienza”. 

Mirco Fagioli a nome dell’ATS Milano ha sottolineato proprio il grande lavoro di rete, il coinvolgimento attivo dei Proto Soccorso e la necessità di attuare a breve anche interventi di percorsi specifici di recupero per gli uomini maltrattanti. 

“Con l’apertura del Centro HARA e la rimodulazione del nostro servizio di sportello di ascolto Al Tuo Fianco si ampliano le possibilità di aiuto per le donne vittime di violenza che, purtroppo sono ancora molte” – dichiara Elena Meroni – Direttore di Comuni Insieme “abbiamo già avviato un positivo percorso di collaborazione anche con l’obiettivo di valorizzare la presenza di un bel gruppo di volontarie che si sono formate con il Progetto Lucy nel Cielo. La comunità svolge un ruolo fondamentale in questo senso, sia per intercettare i primi segnali sia per non lasciare le donne sole”. 

A illustrare infine le attività e l’organizzazione del Centro Antiviolenza HARA Ricomincio da me è stata Chiara Sainaghi a nome della Fondazione Padri Somaschi, scelta come ente gestore e che da molti anni opera nel campo della protezione delle donne maltrattate e offre accoglienza alle vittime di nelle sue case rifugio a Milano e nell’hinterland. 


SEDE, ORARI E CONTATTI
Bollate, via Piave 20 (presso il Presidio Ospedaliero Territoriale)
Lunedì: 14.00-18.00, Martedì: 17.00-20.00, Venerdì: 10.00-13.00

Informazioni e contatti
centroantiviolenza@fondazionesomaschi.it

Negli orari di apertura: cell. 3351820629
24 ore su 24: Numero verde 1522

 



 



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto