Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Martedì, 12 Dicembre 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


SERVIZI AL CITTADINO


18/03/2016

COMUNI INSIEME PRESENTA IL PROGETTO “FAMILY ST.A.R.”

Comuni Insieme avvia al progetto Family St.A.R., recentemente finanziato dalla Comunità Europea - Direzione Generale Occupazione, Affari sociali e Inclusione, nell’ambito del programma europeo Progress. Il 22 marzo alle ore 14.30 presso la Biblioteca di Bollate verranno presentati pubblicamente gli obiettivi e le modalità d’intervento del progetto.


L’obiettivo primario di Family St.A.R. consiste nel verificare se, e in che misura, le Riunioni di famiglia possano generare un aumento del benessere dei ragazzi a scuola, nonché attraverso questo, anche un miglioramento del loro comportamento e dei loro risultati scolastici.

Gli enti promotori/finanziatori del progetto credono che le Riunioni di famiglia possano, infatti, rappresentare concretamente un’importante occasione per attivare una reale collaborazione tra servizi sociali territoriali e scuola, finalizzata a migliorare il benessere dei ragazzi e a prevenirne il disagio scolastico, diffondendo le buone prassi fruibili dalle scuole.

Saranno coinvolti nella sperimentazione studenti delle classi prime e seconde con :difficoltà d’apprendimento, e comportamentali (partecipazione alla vita scolastica).

A questi si propone una modalità innovativa di affrontare il problema, attraverso la realizzazione di una Riunione di Famiglia, che consiste in incontri strutturati che coinvolgono la famiglia, gli insegnanti ma anche altre persone significative per il ragazzo (ad esempio l’allenatore sportivo…) e gli operatori dei servizi, interessati al problema e motivati nel cercare soluzioni utili a contrastare le difficoltà presenti che minacciano il benessere del minore.

La metodologia delle Family Group Conference mette a disposizioni anche delle figure nuove; i facilitatori a cui compete il ruolo di organizzazione e coordinamento della riunione e il portavoce che aiuta i ragazzi a esprimere i loro pensieri e le loro preoccupazioni all’interno delle riunioni di famiglia. I ragazzi, infatti, solitamente fanno fatica a spiegare le proprie emozioni e per molti casi apprezzano l’aiuto di un adulto che li aiuta a dialogare con gli altri e che in quel caso li aiuta a stare bene in quel contesto.

I risultati positivi dimostrano che con le Riunioni di famiglia diminuisce la percezione negativa sugli insegnanti e si riducono le emozioni negative legate alla scuola. Ridurre il disagio é molto importante per ottenere risultati.

A breve termine c’è anche un’evidente crescita del rapporto famigliare che si consolida e migliora e in campo scolastico minor disagio e una generale miglior tranquillitá sono più promettenti per un futuro campo educativo.

 



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto