Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Martedì, 25 Aprile 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


SERVIZI AL CITTADINO


08/04/2014

LA FRUTTA BUTTATA IN VIA DIAZ NON È STATA FORNITA DAL SERVIZIO MENSA DEL COMUNE

comunicato stampa

In merito alla polemica avviata su Facebook, relativa alla frutta buttata nei cassonetti della scuola di via Diaz, l’Amministrazione comunale precisa: 


Come i genitori dovrebbero sapere, in quanto avvisati dalla scuola stessa, la Scuola Primaria Rosmini di via Diaz questa settimana ha aderito al progetto "Frutta nelle scuole" sostenuto dal Ministero della Pubblica Istruzione che prevede la consegna ed il consumo di 25 tipologie di prodotti ortofrutticoli. La grande quantità di frutta ricevuta, superiore alle necessità della scuola, ha provocato lo spiacevole episodio del deterioramento e dell’inevitabile scarto della frutta deteriorata. 

In merito alla qualità dei cibi serviti durante il servizio mensa, con particolare riguardo ai prodotti ortofrutta, confermiamo che sono tutti di provenienza bio così come previsto dal capitolato (consultabile sul sito internet dell'Amministrazione Comunale) e concordato con i rappresentanti dei genitori e degli insegnanti presenti nelle commissioni.

Le Commissioni mensa composte da insegnanti e genitori, periodicamente effettuano sopralluoghi, così come un tecnologo alimentare incaricato per verificare l'appetibilità dei cibi, la loro qualità, temperatura e quantità. Da tali verifiche non sono mai uscite rilevazioni d’inefficienza del servizio o scarsa qualità del cibo servito, per la Rosmini come per tutte le altre scuole di Bollate. Nessuna segnalazione, infatti, circa la presenza di prodotti avariati e/o deteriorati è mai arrivata in Comune.

La Mensa è un servizio importantissimo e delicato, cui l’Amministrazione dedica tutta l’attenzione necessaria. Quest’anno sono già stati fatti due incontri con genitori, insegnanti delle commissioni mensa e referenti della società di ristorazione per la verifica, la discussione e l'eventuale miglioramento del servizio stesso e dei menu. 

È davvero scoraggiante – dice l’assessore ai Servizi scolastici Marinella Mastrosanti - vedere come il serio lavoro di monitoraggio del servizio di refezione al quale insegnanti, genitori e personale comunale dedicano tempo ed energia nell’interesse dei nostri ragazzi, possa essere invalidato da una notizia postata su facebook che – pubblicata senza doverosa verifica – ha svalutato un servizio che dalle verifiche sul campo ottiene ben altre valutazioni, come si può verificare andando sul sito del Comune che riporta i risultati dei questionari di soddisfazione. Invito le commissioni mensa a continuare con l’impegno di sempre il loro prezioso lavoro”. 

Per quanto riguarda la vicenda che la Coop Serenissima, l’Amministrazione di Bollate ritiene di aver affidato il servizio a una società con le carte in regola, come confermato dai costanti controlli sia dall’Amministrazione comunale che dal competente ufficio Asl per la sicurezza alimentare e la nutrizione. Ripetiamo, il monitoraggio del servizio è costante e continuo.

comunicato stampa



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto