Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Martedì, 19 Settembre 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


SERVIZI AL CITTADINO


04/04/2013

INVECCHIARE CON STILE: UN'ATTENZIONE PARTICOLARE ALLA TERZA ETÀ

comunicato stampa

La promozione della salute e le iniziative di prevenzione sono importanti strumenti per incentivare stili di vita salutari e questo è particolarmente importante negli anni avanzati della vita, nella vecchiaia, una fase “naturale” che coinvolge le singole persone ma anche le loro famiglie e  l’intera comunità.


Bollate è uno dei Comuni con il più alto numero di anziani over 65 anni  (20,13% dei suoi abitanti). Al primo gennaio 2011 gli abitanti complessivi erano 36.467, di cui 923 tra 0 e 2 anni, 5219 tra i 3 e i 17 anni,  22.983 adulti, 7.342 oltre  i 65 anni; di questi 3.404 erano ultra settantacinquenni, dato in aumento  rispetto ai due anni precedenti  (3.251 nel 2009, 3.169 nel 2008 ) soprattutto se si considera che la popolazione totale bollatese nel frattempo è diminuita (36.530 nel 2009 e 37.184 nel 2008). Negli ultimi decenni è dunque aumentata in misura considerevole la quota di popolazione anziana e ciò ha determinato la crescita di nuovi bisogni da soddisfare in particolare per i grandi anziani ultraottantenni. “Questo tema è stato ben approfondito  nel documento di  programmazione del Piano di zona che guida gli interventi socio-assistenziali  dei prossimi due anni sul nostro territorio - commenta l’assessore alle Politiche Sociali Marinella Mastrosanti - L’invecchiamento della popolazione è stato certamente accompagnato da grandi progressi  della medicina che hanno comportato un benessere e una buona qualità di vita, spostando più in là nel tempo il presentarsi di patologie invalidanti. L’aumento nella popolazione degli ultra 75enni comporta però anche un progressivo aumento delle persone che si trovano in situazione di fragilità e di non autosufficienza, che richiedono significativi e diversi interventi di cura. L’età dell’invalidità si sposta in avanti (oltre 75/80 anni) ma riguarderà un numero sempre crescente di persone. Finora  le famiglie e le reti di aiuto parentali hanno svolto, e ancora svolgono, un ruolo molto importante nel sostenere gli individui nei momenti della vita caratterizzati da maggiore vulnerabilità. Questo comporta che i cittadini debbano essere adeguatamente informati sulle opportunità disponibili in risposta ai loro bisogni, facilitati nell’accesso alle informazioni, alle prestazioni, ai servizi, ed accompagnati nei percorsi di cura. Per questo motivo, in collaborazione con il Centro Medico “Corte della Salute”, la sezione Auser di Bollate, il Movimento Terza Età della Parrocchia San Martino, il Centro Sociale Europa 2000 e la Cooperativa Sociale SDB, abbiamo pensato all’iniziativa  ‘Invecchiare … con stile’ un percorso organizzato a sessioni con una serie di conferenze, che si svolgeranno da aprile a dicembre in Bollate Centro e nelle frazioni, finalizzato proprio a sensibilizzare e informare la popolazione sui temi legati all’invecchiamento  al fine di fornire agli anziani e alle loro famiglie conoscenze utili per affrontare al meglio il processo della senescenza. Durante la sessione primaverile si approfondiranno i temi generali dell’invecchiamento, sotto il profilo medico e psicosociale, lo stress dei familiari associato non solo ai compiti di cura, ma anche alle risonanze emotive che  possono sperimentare coloro che assistono le persone colpite da grave deterioramento cognitivo. Si daranno dei consigli per prevenire gli incidenti domestici ed evitare  cadute che possono cambiare la vita. L’iniziativa riprenderà dopo l’estate e si parlerà delle patologie che spesso colpiscono gli anziani, dei servizi comunali in sostegno della domiciliarità, della possibilità di formare gruppi di mutuo aiuto per sostenere le famiglie che si trovano a dover ricoverare in struttura i propri genitori o per aiutare i figli ad accettare un padre o una madre che non li riconosce più. Si ragionerà sulla possibilità  di realizzare a Bollate un centro diurno integrato, un servizio che oggi la nostra città non ha: perché se è vero che sul nostro territorio esistono  centri anziani  molto attivi e frequentati finalizzati all’aggregazione e alla socializzazione, ci sono anche molte persone che non sono più in grado di frequentare questi centri, che non possono permettersi una badante, e che comunque potrebbero ancora vivere nella propria casa, sostenuti dalla rete familiare, se ci fosse un servizio sul territorio, che potesse ospitarli durante il giorno, in un contesto di cura, di compagnia e di benessere”.


Invecchiare … con stile”  prenderà avvio giovedi 11 aprile, alle ore 21, presso la Biblioteca comunale, con l’incontro ASPETTI MEDICI E PSICOLOGICI DELL’INVECCHIAMENTO. Qual è la nostra potenziale attesa di vita? Come si è modificata negli ultimi anni? Quali fattori sono in grado di influenzare i processi naturali dell’invecchiamento? Come possiamo migliorare la qualità di vita negli anni della senescenza? Sono queste alcune delle domande a cui cercherà di rispondere il Dott. Flavio Mombelli, Neurologo e Psicoterapeuta, consulente dell’ospedale San Raffaele - Resnati (Milano) e consulente presso la “Corte della Salute” a Bollate.  Parlerà in particolare dei processi naturali che portano alla senescenza, delle strategie mediche e psicologiche in grado di rallentare l’invecchiamento e dei fattori di rischio che possono accelerarlo.

comunicato stampa


 

File Allegati:

 
Apri il Documento Programma iniziative (1437,41 KB)


Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto