Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Martedì, 25 Aprile 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


SERVIZI AL CITTADINO


09/05/2012

CAMBI DI RESIDENZA IN TEMPO REALE

Importanti novità per la richiesta di nuova residenza e per i cambi di via.


Dal 9 maggio di quest'anno i cittadini possono presentare la richiesta di residenza e di cambio di via senza necessariamente recarsi allo sportello dell'Anagrafe. 
Le richieste potranno, infatti, anche essere spedite per posta oppure inviate via fax o e-mail, a patto che vengano rispettate le seguenti condizioni:

a) che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
b) che il richiedente sia identificato attraverso l'uso della carta d'identità elettronica, della carta nazionale dei servizi o con altri strumenti che consentano l'individuazione del soggetto dichiarante;
c) che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata (pec) del richiedente
d) che la copia della dichiarazione con firma autografa del richiedente sia acquisita mediante scanner e trasmessa tramite posta elettronica semplice.  

Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento d'identità del richiedente e delle persone che, unitamente allo stesso, trasferiscono la residenza: queste ultime, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo. 

Tutte le richieste, indipendentemente dalla modalità di presentazione scelta, dovranno essere obbligatoriamente formulate utilizzando solo l'apposita modulistica, che è scaricabile dal sito istituzionale (Qui),
sotto le voci "cambio di via" o "richiesta di residenza", o reperibile, in formato cartaceo, presso l'URP e gli sportelli anagrafici comunali.
L'iscrizione anagrafica o il cambio di via saranno definiti entro due giorni lavorativi dalla loro dichiarazione. 

Si informa che, in ogni caso, l'ufficio procedente dovrà effettuare, entro 45 giorni, l'accertamento dei requisiti previsti  sia per la nuova iscrizione anagrafica che per il cambio di via (dimora abituale all'indirizzo dichiarato). 
Entro questo termine, il cittadino sarà informato circa il riscontro degli eventuali esiti negativi con una comunicazione (preavviso di rigetto).
Nei casi di conformità tra la dichiarazione resa e la situazione di fatto accertata, verrà applicato il silenzio-assenso.



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto